Retipiù: continua la campagna di sostituzione dei contatori gas in tutti i comuni serviti

A seguito della normativa di settore emanata dall’AEEGSI, anche per il 2016 è prevista la sostituzione di circa 21.000 contatori nei comuni serviti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Desio, 23 novembre 2015 – Con delibera 631/2013/R/gas, l’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico ha introdotto l’obbligo di sostituire i tradizionali contatori del gas con contatori elettronici di nuova generazione, utili per fornire  maggiori informazioni relative ai propri consumi.

Chi è RetiPiù: la società concessionaria del pubblico servizio di distribuzione del gas metano

La società,  che ha cambiato recentemente nome e logo passando dalla precedente denominazione di G+Nuove Reti all’attuale RetiPiù, è  la società concessionaria del pubblico servizio di distribuzione del gas metano in 24 comuni della Brianza: Desio, Lissone, Seregno, Limbiate, Muggiò, Cesano Maderno, Nova Milanese, Varedo, Meda, Giussano, Cabiate, Lentate sul Seveso, Bovisio Masciago, Triuggio, Albiate, Seveso, Arosio, Carugo, Sovico, Macherio, Figino Serenza, Renate, Cesate e Trezzo sull’Adda.

Questo significa che RetiPiù è l’azienda che progetta, costruisce e gestisce le reti del gas e i relativi impianti in tutto il territorio di questi comuni: tubazioni, allacciamenti, contatori gas, cabine sono il lavoro quotidiano, cosi come la sicurezza e  il pronto intervento gas in caso di emergenza.

 Retipiù ha quindi iniziato già dalla seconda metà del 2014  il programma di sostituzione previsto dall’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico, e ha l’obiettivo di sostituire oltre 21.000 contatori nel 2015, e altrettanti nel 2016.

Gli operatori della società sono impegnati in tutto il territorio servito con il fitto programma di sostituzione, che vedrà progressivamente coinvolti tutti gli abitanti dei nostri comuni.

La sostituzione del contatore:  è completamente gratuita e effettuata esclusivamente da operai della società

La sostituzione del contatore è completamente gratuita, e nessun costo viene addebitato per l’operazione: per questo motivo, RetiPiù ricorda a tutti i cittadini che gli addetti alla sostituzione dei contatori non propongono contratti, né chiedono di vedere bollette o altri documenti, né ovviamente richiedono denaro. Gli operai  si presentano muniti di tesserino di riconoscimento, e si limitano all’attività di sostituzione del contatore gas. Infatti, spiegano dalla società “Qualcuno si meraviglia perché riceve le bollette o ha il contratto con un soggetto dal nome completamente diverso, e si chiede come mai” “Questo in realtà è perfettamente normale, perché i contratti di fornitura si stipulano con soggetti diversi e completamente separati da noi, che svolgiamo un lavoro tecnico. L’attività commerciale, come previsto dalla legge, è effettuata da società che operano liberamente sul mercato, e sono scelte dal cliente. RetiPiù opera invece in concessione su tutto il territorio del comune, non vende nulla e si occupa esclusivamente di reti, impianti, misuratori e della loro gestione in sicurezza”.

I benefici attesi

La sostituzione del contatore è quindi stabilita dalla normativa, gratuita e vantaggiosa per il cittadino.  Il contatore elettronico da infatti la possibilità  di monitorare meglio i propri consumi di gas, e quindi di farne un uso piu’ consapevole. Consente inoltre la telelettura, permettendo di trasmettere le informazioni di consumo ai venditori ( le società commerciali con cui si è stipulato il contratto e che inviano ai propri clienti le bollette) in modo puntuale e preciso, in modo che questi ultimi possano emettere bollette basate su consumi effettivi di ciascuno.

Le informazioni

Per informare adeguatamente i cittadini in merito alla sostituzione dei contatori, alla normativa vigente e ai benefici attesi, RetiPiù ha effettuato nel corso del 2015 due campagne informative in collaborazione con le Amministrazioni Comunali, mediante affissioni, stampa e pubblicazione continua di informazioni sui siti Web, in particolare su www.retipiu.it

Nel 2016 si prevede di proseguire con  una specifica campagna informativa, anche a mezzo di affissioni comunali la cui uscita è programmata per la seconda metà di gennaio.

                                                                                                                                            

RetiPiù  distribuisce gas metano ed energia elettrica in 25 comuni dell’area Brianza, servendo 210.000 Pdr  e 25.000  Pod con 376 milioni di mc di gas e 145 milioni di kw energia elettrica annui.  Ha chiuso il bilancio  2014  con ricavi per 33,8 milioni di euro, un margine  operativo pari a 16,7  milioni, e un utile netto di  5,3 milioni.  RetiPiù ha effettuato  nell’ultimo anno investimenti in infrastrutture energetiche per 8,4 milioni di euro, creando nuovo valore e rafforzando il legame con il territorio che caratterizza da sempre il modello industriale della società.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento