Venerdì, 24 Settembre 2021
Scuola

I genitori brianzoli scrivono ai presidi: "Stop alla dad, e a scuola si entra anche senza green pass"

Il Comitato 'La scuola solo in presenza' ha inviato una lettera a tutti i presidi di Monza e Brianza

Manca poco al suono della prima campanella. Ma le preoccupazioni dei genitori sono ancora molte. Soprattutto l’incubo di un ritorno alla didattica a distanza.

Ma alla scuola da remoto i componenti del Comitato brianzolo 'La scuola è solo in presenza' non ci stanno. Il gruppo - che fa parte della Rete Nazionale Scuole in Presenza, a cui aderiscono oltre 40 comitati di genitori ed insegnanti in tutta Italia - ha preso carta e penna e ha inviato una lettera a tutti i dirigenti scolastici del capoluogo e della provincia.

Che cosa chiedono i genitori

Ecco la richiesta: l’anno scolastico 2021/2022 dovrà essere un anno scolastico con lezioni in presenza, senza discriminazioni nei confronti degli alunni, degli insegnanti e del personale scolastico privo di green pass.

“Nel nuovo anno dovrà inevitabilmente essere garantita ai nostri studenti la scuola in presenza, cio? anche a tutela della loro integrita? psicofisica - si legge nella lettera inviata ai presidi -. Dovra?, inoltre, essere garantita a tutti la possibilità? di partecipare alle attività scolastiche senza nessuna discriminazione determinata dalla libera scelta di ciascuno in materia vaccinale. Sul punto precisiamo sin d’ora che riterremmo del tutto illegittimo che la scuola si prestasse a inaccettabili discriminazioni e subordinasse qualunque forma di partecipazione scolastica all’esibizione di lasciapassare indegni di uno Stato democratico, cio? a prescindere da qualunque considerazione sulla campagna vaccinale in corso”.

Il Comitato ribadisce il diritto di tutti i bambini e i ragazzi ad accedere a scuola. “Il diritto all’istruzione deve essere garantito a tutti in condizioni di parita? - proseguono nella missiva - senza distinzioni di sorta e senza discriminazioni determinate dalle differenti condizioni personali e sociali o dalle scelte individuali di ciascuno, esattamente come previsto dall’articolo 3 della Costituzione".

"Niente obbligo di green pass per gli insegnanti"

Il Comitato boccia anche l’obbligo del green pass per gli insegnanti. “Proprio al fine di garantire che la scuola sia sempre piu? un luogo inclusivo e rispettoso delle idee di tutti riteniamo, altresì?, doveroso riconoscere il nostro pieno sostegno a tutti gli insegnanti e il personale scolastico che si oppongono oggi a quanto stabilito dal Dl 06/08/2021, numero 111, in violazione del fondamentale diritto alla riservatezza e alla tutela dei dati sensibili - precisano -. Oltre che in pieno contrasto con il principio di non discriminazione previsto da numerose norme di diritto comunitario e da ultimo anche dal Regolamento europeo che invita a impedire qualunque forma di discriminazione diretta o indiretta delle persone che scelgono di non essere vaccinate”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I genitori brianzoli scrivono ai presidi: "Stop alla dad, e a scuola si entra anche senza green pass"

MonzaToday è in caricamento