social

La solidarietà degli "astro-atleti": raccolte 1.200 vaschette per i pasti degli eroi del Covid

"I contenitori in alluminio sono strumenti indispensabili per trasportare il pasto caldo preparato nella cucina da campo allestita presso la sede degli Alpini": queste le parole di Federico Arena

L'Astro Roller Skating ha risposto all'appello di "Ri.Un. – Ristoratori Uniti" e del comune di Monza, e ha avviato una raccolta di vaschette di alluminio tra i propri atleti e le loro famiglie. Il risultato? 1.200 vaschette raccolte, che verranno utilizzate per consegnare pasti caldi agli operatori sanitari impegnati nella lotta al Coronavirus.

"I contenitori in alluminio sono strumenti indispensabili per trasportare il pasto caldo preparato nella cucina da campo allestita presso la sede degli Alpini agli operatori sanitari, in prima linea nella lotta contro il Covid" ha spiegato l'assessore alla Sicurezza e Protezione Civile Federico Arena. A lui, le campionesse italiane e regionali junior dell’Astro Roller Skating hanno consegnato simbolicamente le vaschette all'interno della scuola elementare Tacoli.

"Gli atleti dell’Astro Roller Skating si sono impegnati in prima persona nella raccolta delle vaschette dimostrando, ancora una volta, come lo sport sia prima di tutto un veicolo potente che promuove e diffonde insegnamenti fondamentali per lo sviluppo di una società sana quali il merito, l’impegno, il sacrificio, la passione e la determinazione. Lo sport è sinonimo di divertimento e competizione, ma può diventare anche una grande occasione di crescita perché insegna valori positivi come il rispetto delle regole e degli avversari e il gioco di squadra. Valori, questi, fondamentali nella vita di tutti i giorni per far crescere una comunità sana" ha concluso Arena.

Come ha spiegato Luisa Arena, presidente dell'Astro Roller Skating, ogni anno la società promuove un'iniziativa solidale. Questa volta i destinatari sono stati i medici e gli infermieri, impegnati nella battaglia contro il Coronavirus. 

Ogni giorno dalla cucina da campo escono 155 pasti a pranzo e 123 a cena. I pasti sono destinati al personale medico dell’Ospedale San Gerardo e di quello di Vimercate, agli operatori del drive-through di Monza, ai volontari dell’Unitalsi e della Cri. I cuochi sono supportati dai ragazzi della Curva Pieri del Monza Calcio e dai volontari dell’associazione BranCo onlus, che si occupano della distribuzione. I cuochi impegnati in cucina sono, ogni giorno, 5 alpini e 7 cuochi professionisti dei "Ri.Un. – Ristoratori Uniti" dalle 8.00 alle 19.30. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La solidarietà degli "astro-atleti": raccolte 1.200 vaschette per i pasti degli eroi del Covid

MonzaToday è in caricamento