rotate-mobile
social

Bloccare le chiamate indesiderate: come iscriversi al Registro delle opposizioni

Iscrivendosi al RPO non si riceveranno più chiamate indesiderate da parte di operatori del telemarketing

Basta fastidiose chiamate, a qualsiasi ora del giorno (weekend compresi): il governo ha accolto la proposta del premier Mario Draghi e del ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti e ha approvato il nuovo regolamento sull’attività di telemarketing. Ecco dunque che, chi non vuole più ricevere telecomunicazioni, ora potrà farlo.

Il Registro pubblico delle opposizioni (e dunque l’elenco a cui iscriversi per non essere più disturbati) è stato infatti esteso a tutte le numerazioni nazionali fisse e mobili, andando ad includere anche quelle non riportate negli elenchi telefonici, cartacei o elettronici. Chiunque potrà iscriversi, in modo del tutto gratuito: chi lo farà non verrà più contattato dagli operatori di telemarketing.

Come funziona il Registro delle opposizioni

Per potersi iscrivere al Registro delle opposizioni, bisogna attendere qualche settimana.

Servizio grauito, consente all'utente di opporsi alle chiamate e alle comunicazioni postali per finalità pubblicitarie. Questo perché, il suo scopo, è proprio bloccare il trattamento dei dati personali, presenti negli elenchi telefonici pubblici, da parte degli operatori che utilizzano tali elenchi per svolgere attività di marketing tramite telefono e/o posta cartacea.

Diverse sono le modalità di iscrizione: via web (compilando l'apposito modulo elettronico), al telefono (chiamando il numero verde 800 265 265), via e-mail (inviando il modulo via posta elettronica) oppure tramite raccomandata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bloccare le chiamate indesiderate: come iscriversi al Registro delle opposizioni

MonzaToday è in caricamento