"Sta su de doss" e "ciàpa su la mascherina", negli alloggi per anziani a Monza il covid parla dialetto

Le buone pratiche che sin dall'inizio della pandemia abbiamo imparato a conoscere, all'interno dell'Oasi San Gerardo di Monza sono stati tradotti in dialetto

Fonte: Facebook (La Meridiana)

È una notizia che strappa un sorriso, quella che arriva dalla Cooperativa La Meridiana. O, meglio, dall'Oasi San Gerardo (Monza).

Il personale degli Alloggi Protetti per anziani ha deciso di aiutare i suoi ospiti a rispettare le regole che la pandemia impone, affiancando ai normali cartelli in italiano la loro versione... in dialetto! Così, indicazioni quali "indossa la mascherina", "mantieni 1 metro di distanza" o "lava spesso le mani" diventano "ciàpa su la mascherina", "sta su de doss: manten 1 meter" e "laves i man".

Da sempre impegnata nel sostegno ai più deboli, e nella sensibilizzazione relativa a patologie quali l'Alzheimer e la SLA, sin dalla diffusione della pandemia La Meridiana si è impegnata nella difesa dei ospiti. E nel regalare loro attimi felici, pur in una condizione tanto particolare fatta di paura e di affetti lontani. Quei cartelli in dialetto, che sanno un po' di gioco ma sono essenziali, sono un piccolo gesto di vicinanza ai malati e agli anziani.

122073843_3470518969650946_2471996949469780186_o-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

Torna su
MonzaToday è in caricamento