Mercoledì, 27 Ottobre 2021
social

Cascata del Cenghen, una piccola meraviglia per un trekking insolito

A un'ora d'auto da Monza, si può raggiungere la cascata del Cenghen con una piacevola camminata (adatta anche ai bambini e agli amici a quattro zampe)

La Grigna, in Lombardia, ospita una delle più belle cascate del Nord Italia: un angolo così bello che, segnarselo sull'agenda, è quasi d'obbligo.

Per vedere la cascata del Cenghen bisogna raggiungere Abbadia Lariana, in provincia di Lecco, nella frazione di Linzanico (un'ora d'auto da Monza). Qui inizia il sentiero che porta verso questa piccola meraviglia. Si parte dal lavatoio e ci si impiega circa un’oretta su una strada mai esposta e mai troppo ripida. Terrazze di ulivi e numerosi alberi da frutto, insieme a un panorama mozzafiato sul Lago di Como, vi accompagneranno per tutto il tragitto.

All’inizio il percorso somiglia ad una mulattiera ricca di ciottoli, per poi addolcirsi quando s'addentra nei boschi. In circa mezz'ora si raggiunge il sentiero che arriva da Crebbio: dove c'è la fontana si imbocca il percorso a destra fino a raggiungere un incrocio, in cui svoltare ancora a destra per raggiungere la cascata del Cenghen. Una freccia bianca indica il piccolo villaggio di Calech, che andrà attraversato per poi seguire poi l’altra freccia bianca che indica di girare a sinistra. Si raggiunge una terrazza panoramica sulla Val Monastero, proprio ai piedi della Grigna, dove si trova una biforcazione che non è indicata (bisogna prendere il sentiero a sinistra). In pochi minuti vi troverete di fronte ad un'enorme parete rocciosa dove, all'interno di una spaccatura, scende fragorosa una cascata d'acqua che defluisce da un enorme masso posto in alto. È possibile fare il bagno, alla cascata del Cenghen, ma l'acqua non è proprio tiepida.

Il sentiero è facile anche per i bambini, a partire dai 5 o 6 anni, e non può essere percorso col passeggino. Il consiglio è quello di calzare degli scarponcini perché spesso il terreno è fangoso. Portate un costume o un telo mare: se non ve la sentite di fare un bagno proprio sotto la cascata, intorno ci sono numerose pozze dove potersi rinfrescare soprattutto nei caldi giorni estivi. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascata del Cenghen, una piccola meraviglia per un trekking insolito

MonzaToday è in caricamento