menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scatole con conigli abbandonati in strada a Monza, la storia di Rudolph, Pico, Ezio & co

Rudolph, trovato la sera di Vigilia in uno scatole davanti ai box di un condominio, è solo l'ultimo arrivato nel rifugio Enpa di Monza

"C'è un coniglio, chi vuole può prenderlo": questa la scritta sulla scatola che, la vigilia di Natale, è stata abbandonata all'ingresso dei box d'un condominio in via Volturno. Chiamata da un passante, la veterinaria è accorsa sul posto e ha trovato un dolcissimo coniglietto, poi portato all'Enpa di via San Damiano.

Rudolph, com'è stato ribattezzato il coniglio, ha qualche problemino al cavo orale ma se la cava decisamente bene. A fargli compagnia sono gli altri coniglietti rinvenuti, nei mesi scorsi, in vecchi scatoloni: Batman, Robin, Joker, Ivy e Harley, arrivati qui a settembre in condizioni tanto critiche da aver scatenato una colletta solidale, per l'acquisto di alimenti speciali. E poi Pico ed Ezio, teneri cuccioli nani testa di leone. Tutti i conigli sono ora in cerca di una casa in cui stare (per info: selvatici@enpamonza.it).

Ma, il Natale appena passato, ha portato anche sorrisi e solidarietà. Gaia, Luca, Enea e Ambra (bambini, a giudicare dalla grafia) hanno fatto trovare sotto l’albero di Natale del rifugio di Monza un pacco pieno di cibo per gatti con la scritta “sperando di poter dare un pasto ai gattini meno fortunati”. Perché è proprio dai bambini, che la speranza d'un mondo migliore arriva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento