Dove vedere gli scoiattoli nel parco di Monza

Il Parco di Monza è uno dei pochi parchi urbani in Lombardia ad ospitare lo scoiattolo comune: ecco dove avvistarlo

Il Parco di Monza è uno dei pochi parchi urbani in Lombardia ad ospitare lo scoiattolo comune (o “rosso”), unico scoiattolo arboricolo autoctono in Italia e in Europa. Purtroppo, la sua sopravvivenza è stata minacciata negli ultimi anni dall’espansione dello scoiattolo grigio di origine nordamericana, anch’esso in Lombardia (e nel parco).

Nel 2014, per far conoscere meglio questo simpatico animaletto, Regione Lombardia aveva avviato un progetto europeo LIFE di salvaguardia, chiamato "Rossoscoiattolo": grazie alla collaborazione del Consorzio Villa Reale e Parco di Monza, fu installata una struttura per l’osservazione degli scoiattoli. L’osservatorio, composto da alcune mangiatoie, trampolini e cassette nido dotate di webcam, studiato appositamente per gli scoiattoli, ha permesso ai visitatori del Parco di conoscere più da vicino questa specie, la sua biologia e le sue abitudini.

Lo Sciurus vulgaris, ovvero lo scoiattolo rosso, è un roditore onnivoro lungo circa 25 cm senza coda (che da sola arriva a 15-20 cm), il cui peso va dai 250 a 340 g e la cui pelliccia varia dal rosso al nero. Si nutre di ghiande, nocciole, noci e semi in genere, gemme e ramoscelli, ma non disdegna uova, piccoli uccelli ed insetti. In media, vive tre anni. Ha raggiunto i boschi del Parco solo da qualche anno, però: le prime segnalazioni nel Parco di Monza risalgono al 2000, anche se qualche fan sui social ritiene fossero già presenti negli Anni ’70.

Seppur dislocato tutta la zona, i luoghi migliori dove poter avvistare lo scoiattolo sono la Collinetta di Vedano, il Mulino San Giorgio e i Giardini Reali, ma è facili incontrarloanche nella zona del Giardino roccioso e dietro la Torretta.

Per avvicinarli è possibile (e consentito) portare loro del cibo: nocciole, arachidi e noci sono gustose e nutrienti per loro, mentre è bandito il cibo domestico di qualsiasi sapore e foggia. Per attirarli basta sbattere le noci tra di loro: il rumore che emettono è inequivocabile e vi assicurerà la loro attenzione.

In ogni caso, fate attenzione: essendo animali selvatici gli scoiattoli devono essere lasciati liberi. Non tentate di toccarli né di prenderli, o avrete prova dei loro denti aguzzi!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento