Venerdì, 24 Settembre 2021
social

F1RST, l'inno del Gran Premio d'Italia racconta il legame tra Monza e i motori

Il rapper milanese Federico Torre ha firmato un brano che racconta i motori, l'emozione e l'adrenalina che sul circuito monzese si respira

"Il mio team Formula 1, ora vado troppo forte a 300 sfioro il muro, sopra un'auto senza porte”, inizia così il testo che è diventato l’inno del Gran Premio d’Italia, andato in scena domenica 12 settembre. Nella canzone, scritta e interpretata da Federico Torre, la passione per la musica e per lo sport si fondonom su barre dedicate ai piloti e alle emozioni di un GP.

Federico Torre, in arte R3TO, ha lanciato il singolo F1RST proprio in occasione del weekend dedicato alle quattro ruote. Fin da subito il brano è diventato l’inno di casa Ferrari, merito anche della grande passione dell'artista per la Formula 1. Anche nel video, del resto, si respira Monza: è girato infatti in parte nella vecchia parabolica, a bordo di una monoposto personalizzata. L’omaggio a se stesso lo si percepisce nel bambino che gioca ai videogiochi e sogna di gareggiare, da grande, come i suoi campioni. Proprio come da ragazzino Federico sognava, quando tentava con gli amici di intrufolarsi nel circuito di Monza perché i biglietti costavano troppo. Il video finisce con una previsione su questo campionato: Leclerc campione nel 2022. Un buon auspicio con l’augurio che la Ferrari torni sul podio,nel posto più alto. “Per l’anno prossimo ho grandi aspettative per Russell in Mercedes, può essere la sorpresa. E poi impazzisco per la McLaren: Ricciardo è un pilota fantastico, Norris il nuovo che avanza. Poi è un fan dei videogiochi come me”, ha dichiarato alla Gazzetta dello Sport.

A 27 anni, R3TO ha le idee ben chiare: proseguire su questo percorso musicale. Ovvero raccontare altre storie di musica e sport. Il suo sogno ora, è quello di diventare lo “sport rapper italiano”, tanto di più dopo un anno pazzesco in cui l’Italia ha trionfato quasi ovunque. “Ho in cantiere diversi progetti a tema sport. La mission è quella di cogliere mood, vibe e cliché degli sport seguiti da un vasto pubblico e trasformarli in musica. Con un prodotto audio e video confezionato sulla base dei desideri degli appassionati delle diverse realtà sportive, italiane e non solo”, ha raccontato a SportFair.

Il testo di F1RST

Il mio team Formula 1

ora vado troppo forte

a 300 sfioro il muro

sopra un'auto senza porte

Sento il motore che si accende

sulla griglia luce verde

sento le urla della gente

prego San Brembo che mi serve

vedi che sto sempre migliorando

se è un gioco voi state shoppando

Sainte Devote, Mirabeau poi piscine e casinò

Rascasse, Monte Carlo

giovane Leclerc vinci alla Villeneuve

Monza è in rosso vado fuori di me

non puoi vincere contro di noi

fai settore fucsia ma poi muretto e destroyed

quanto tempo resta?

per migliorare il tempo

se [?] tu resti sempre dietro

Il mio team Formula 1

ora vado troppo forte

a 300 sfioro il muro

sopra un'auto senza porte

il mio team Formula 1

ora vado troppo forte

fatti un giro nel futuro

tu segui il mood motor sport privè

Sul volante premo party mode

sono prima guida bro

tu resti fermo in prima

io parto in prima fila bro

guarda il re nero come scappa in testa

lo spagnolo con la rossa

Ricciardo re della festa

speriamo l'olandese non perda la testa

noi sciogliamo il ghiaccio stremmando come Lando

lei si veste a scacchi, [?] del Fernando

se vedi il fumo bianco io sto accelerando

quindi non fermarti o arrivi in ritardo

Il mio team Formula 1

ora vado troppo forte

a 300 sfioro il muro

sopra un'auto senza porte

il mio team Formula 1

ora vado troppo forte

fatti un giro nel futuro

tu segui il mood motor sport privè

In Evidenza

Potrebbe interessarti

F1RST, l'inno del Gran Premio d'Italia racconta il legame tra Monza e i motori

MonzaToday è in caricamento