social

Green Pass, il falso messaggio che circola su WhatsApp

La polizia postale ha emanato una nota che invita i cittadini a restare in guardia

Dal 1 luglio, il Green Pass per viaggiare in Europa entrerà in vigore a tutti gli effetti. E, sebbene per via della variante Delta si parla di cambiare le sue regole e di concederlo solo dopo la seconda dose del vaccino, quasi 14 milioni di italiani l'hanno già scaricato.

Tuttavia, negli ultimi giorni proprio il Green Pass è al centro di un'antipatica truffa via WhatsApp. Il malcapitato riceve un messaggio che invita a scaricare il certificato, chiedendo però di inserire i propri dati bancari per poterlo fare. Tale modalità operativa ha spinto la polizia postale a mettere in guarda i cittadini.

"Cliccando sul link, l’ignaro utente viene indirizzato su una finta pagina istituzionale con numerosi loghi simili agli originali. Proseguendo nella navigazione sul sito, all’utente viene richiesto di inserire i propri dati personali o bancari per utilizzarli per fini illegali. La Polizia Postale raccomanda di fare molta attenzione ai link indicati nei messaggi e di aprirli solo dopo averne accertato la veridicità della fonte e di non inserire mai i propri dati personali, soprattutto quelli bancari" si legge nella nota. Chi riceve messaggi sospetti può segnalarlo su su www.commissariatodips.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green Pass, il falso messaggio che circola su WhatsApp

MonzaToday è in caricamento