rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
social

In cammino sui ponti di legno verso il Bosco del Crocifisso, a venti minuti da Monza

Un percorso tra Cabiate e Mariano, attraverso ponticelli di legno che conquisteranno anche i bambini

Hai un pomeriggio a disposizione, e vorresti organizzare qualcosa coi bambini? Guida verso Cabiate, parcheggia l'auto in via Monte Grappa, e accedi al Parco della Brughiera Briantea da via Nicolini (laddove si accede per i laghetti della Mordina e Cascina Belvedere).

Costeggia il torrente Valletta e il muro che delinea il parco di Villa Padulli. Al bivio prendi il sentiero n.4 e goditi tutti i ponticelli da cui passerai: il Ponte degli Anemoni (così chiamato perché qui, a marzo, spuntano centinaia di anemoni), lungo 13 metri, è stato costruito nel 1981 utilizzando il legno di robinia locale. Il Ponte della Marca, realizzato negli anni Ottanta dal Gruppo Naturalistico della Brianza, è il preludio al Bosco della Cappellina e al Bosco del Crocifisso, le cui sedute in granito riportano i nomi del volontari del Gruppo (per raggiungerlo è necessario deviare di poco dal sentiero n.4). Perché si chiama così? Perché svetta qui un crocifisso in legno alto tre metri, dietro ad un piccolo altare in legno e di fianco all'antico Monumento ai Caduti di Cabiate. Un terzo ponticello in legno, lungo 15 metri, prende il nome di Ponte degli Alpini. Il quarto è il Ponticello di San Francesco: oltrepassandolo si può salire verso il Bosco di San Francesco, con la sua cappellina dedicata al Santo. È la strada verso i laghetti della Mordina e - successivamente - verso il Belvedere di Mariano.

A seconda del tempo a disposizione, e del grado di preparazione, puoi decidere se percorrere solo il tratto dei ponticelli o se camminare da Cabiate a Mariano. In ogni caso, passerai qualche piacevole ora tra la natura, in un angolo poco noto della Brianza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In cammino sui ponti di legno verso il Bosco del Crocifisso, a venti minuti da Monza

MonzaToday è in caricamento