rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
social

Via Priula, alla scoperta di una straordinaria via storica a meno di un'ora d'auto da Monza

Al via il progetto "Vie storiche in Valle Brembana: un tuffo nella cultura tra montagna e natura". Il primo itinerario interessato è la via Priula

Hai voglia di una gita in giornata, all'insegna della cultura e della natura, partendo da Monza? Prende il via il progetto per la riqualifica e messa in rete delle vie storiche della Valle Brembana: via Priula, Taverna, Del Ferro e Mercatorum.

Con il nome "Vie storiche in Valle Brembana: un tuffo nella cultura tra montagna e natura", il progetto è cofinanziato da Regione Lombardia e nasce dalla collaborazione tra Comunità Montana Valle Brembana e VisitBrembo.

I sentieri interessati alla rivalorizzazione sono quattro:

  • la via Priula, antico collegamento tra la Pianura Padana con la Valtellina, la Valchiavenna, e l'oltralpe;
  • la via Taverna, che ha reso possibile per secoli il raggiungimento delle zone della media e bassa Val Brembana e dei centri di Zogno e San Giovanni Bianco;
  • la via del Ferro che - tramite passo San Marco, i Piani di Bobbio e altri valichi - metteva in collegamento la Valle Brembana con la Valtellina e la Valsassina;
  • la via Mercatorum, che collegava Bergamo con le comunità dei Grigioni e con il centro dell'Europa.

Il primo percorso trasformato in itinerario turistico ed escursionistico, da percorrere a piedi o in bicicletta, è la via Priula. Seguendo le tracce dell’originario tracciato del 1594, si parte da Botta di Sedrina e si arriva al Passo San Marco. La distanza complessiva dell’itinerario è di poco più di 45 chilometri, con un tempo di percorrenza a piedi stimato di 16 ore e 5 minuti. Tuttavia, è possibile percorrerne solo dei brevi tratti per raggiungere uno o più dei 100 punti di interesse lungo il percorso.

Tra le azioni in programma - oltre alla fase di ricerca, raccolta dei materiali, mappatura e individuazione dei punti di interesse esistenti sulle quattro vie storiche individuate - vi sono la realizzazione di cartine, audioguide, sito e web app ufficiali, educational tour e arredo urbano comprensivo di Selfie Point dislocati sui territori toccati dalla rete di vie e la possibilità di noleggio di e-bike, supportata dall’installazione di apposite colonnine di ricarica nei Comuni aderenti.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Priula, alla scoperta di una straordinaria via storica a meno di un'ora d'auto da Monza

MonzaToday è in caricamento