Aperitivo con Energia, un evento per parlare di riqualificazione energetica

Infoenergia, società partecipata della Provincia di Milano e della Provincia di Monza e Brianza in collaborazione con l'azienda Teicos, propone un nuovo evento informativo sulla riqualificazione energetica delle case uni e bifamigliari

L’efficienza energetica è uno dei pilastri delle politiche nazionali di sviluppo sostenibile, soprattutto per un Paese come l’Italia fortemente dipendente dall’estero per i suoi approvvigionamenti. Si capisce allora che parlare di efficienza energetica e soprattutto si riqualificazione energetica degli abitati, diventa ancora più importante. Infoenergia, società partecipata della Provincia di Milano e della Provincia di Monza e Brianza in collaborazione con l’azienda Teicos, propone ai Comuni Soci un nuovo evento informativo sulla riqualificazione energetica delle case uni e bifamigliari.
 

Aperitivo con Energia, così si chiama l’evento, si pone l’obiettivo di sensibilizzare la cittadinanza sui vantaggi della riqualificazione energetica integrale della propria abitazione e dell’opportunità rappresentata dagli incentivi fiscali vigenti, recentemente confermati e potenziati.

L’iniziativa partirà mercoledì 23 ottobre nel Comune di Mezzago per poi proseguire venerdì 25 Ottobre nel Comune di Villasanta e a novembre invece toccherà al Comune di Misinto e il Comune di Usmate Velate.
 

In un ambiente disteso e informale, si legge nella nota della società, «sorseggiando un aperitivo, i cittadini potranno sottoporre i costi energetici delle loro abitazioni a consulenti energetici abilitati, che proporranno soluzioni e daranno consigli per ridurre le spese e migliorare il confort della propria abitazione, inoltre lo staff tecnico di Infoenergia sarà presente con un punto informativo, dove i cittadini potranno ricevere informazioni a 360° sui temi del risparmio energetico».
 

Ambiente ed energia infatti sono ormai strettamente correlati tra loro. Una casa, proprio come un’automobile, consuma. Molto spesso il consumo è addirittura superiore. «Si pensi che un appartamento di 80 metri quadri a Milano, afferma sempre Infonergia, in sei mesi consuma mediamente 20 mc di combustibile per metro quadro. Il che significa circa 1550 € ogni anno».
 

Questo solo parlando di riscaldamento. Il discorso non cambia se poniamo la questione nell’ottica dell’inquinamento: «un appartamento milanese di 80 mq, dice sempre Infoenergia, in sei mesi immette nell’atmosfera circa 3,6 tonnellate di co2, il doppio di un SUV che circola in città percorrendo 10 mila chilometri l’anno (circa 1,7-2 ton di Co2)».
 

Si tratta di numeri su cui si può e si deve intervenire con quella sensibilità e competenza che sappiano individuare gli interventi più idonei alle esigenze di ogni singola casa o edificio. La collaborazione con il cittadino diventa in questo senso di fondamentale importanza.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
MonzaToday è in caricamento