Sostenibilità ambientale: le imprese di Monza sono attente all’ambiente

Secondo l'elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati Cened (Certificazione Energetica Edifici), resi disponibili dall'Organismo di Accreditamento (O.d.A.) sono già oltre un milione gli attestati di efficienza energetica depositati in Lombardia

© michele ficara manganelli

Anche le imprese sono sostenibili: ad affermarlo la camera di commercio di Milano in una indagine sulle imprese impegnate nella tutela dell’ambiente e nel territorio. Utilizzo di fonti energetiche alternative, una più forte attenzione ai consumi elettrici e installazione di impianti a basso consumo: sono queste le maggiori azioni intraprese dalle aziende più green. Il dato è molto incoraggiante in quanto evidenzia come l’attenzione all’ambiente sia alta. I dati parlano chiaro: secondo l’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati Cened (Certificazione Energetica Edifici), resi disponibili dall'Organismo di Accreditamento (O.d.A.) sono già oltre un milione gli attestati di efficienza energetica depositati in Lombardia.


Di questi circa 451 mila solo nelle province di Milano e Monza e Brianza (39,7%) che fanno di queste due provincie quelle più virtuose. Dati che rispecchiano una tendenza sempre in crescita: sempre secondo Camera di Commercio nell’indagine “La responsabilità sociale delle piccole e medie imprese” del 2010, una impresa lombarda su sette è attenta all’ambiente, due su tre controllano i consumi energetici. Tutto ciò vuole indicare un percorso che l’intera regione ha iniziato e che con grandi risultati sta portando avanti. Un faro per tutte le altre regioni italiane.


 

“Alla luce del Decreto Legge 63 del 4 luglio scorso affrontiamo tematiche che connettano il prodotto edilizio, la finanza degli investimenti dei Fondi immobiliari e la sostenibilità energetica, che è una priorità sentita da tutti - ha dichiarato Marco Dettori, presidente di Osmi-Borsa Immobiliare, azienda speciale della Camera di commercio di Milano -. Proprio per questo è importante favorire e valorizzare tutti gli strumenti che aiutano a migliorarne le performance (in vista del traguardo del 2020: edifici nuovi ad emissioni zero) e a ridurre i consumi fin da subito, a partire dalle azioni di responsabilità sociale messe in campo dalle imprese e dalla riqualificazione edilizia degli edifici, residenziali e non e soprattutto sia pubblici sia privati”. 

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
MonzaToday è in caricamento