rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Calcio

Il Seregno rimonta il Piacenza e ottiene l'accesso ai playout

I brianzoli dopo essere andati sotto di due reti riescono a trovare il pari negli ultimi istanti del match

In coda al più incredibile dei pomeriggi, forse il miglior riassunto di una stagione imprevedibile nel suo sviluppo, il Seregno ha conquistato l’accesso ai playout, rimontando con coraggio ed orgoglio due reti di svantaggio al Piacenza. Nel match del Ferruccio, gli emiliani sono scattati meglio dai blocchi di partenza, sbloccando la situazione al 7’, quando un break di Cazim Sulic ha liberato Edgaras Dubiskas, che ha infilato Dennis Lupu in uscita con un tocco un po’ masticato.

Tempo altri 7’ e gli ospiti hanno raddoppiato con l’ex Riccardo Nava, che ha concluso una lunga manovra dei suoi, insaccando con un preciso destro dal limite. I brianzoli hanno a lungo faticato a ritrovare il bandolo della matassa, tanto che nell’intervallo è scattata una rivoluzione difficilmente ipotizzabile dal punto di vista numerico, con addirittura quattro cambi contemporanei.

A lasciare il campo sono stati Gioacchino Galeotafiore, Gaetano Vitale, Zè Gomes e Simone Dell’Agnello, il cui posto è stato preso nell’ordine da Antonio Balzano, Matteo Iurato, Sabino Signorile ed Andrea Cocco. Gli azzurri hanno quindi provato ad alzare il ritmo, consapevoli che i risultati delle dirette concorrenti, con la Giana Erminio in vantaggio a Fiorenzuola, il Mantova avanti in casa contro la Pro Vercelli ed il Trento fermo sul pareggio a Zanica contro l’AlbinoLeffe, appendevano ad un filo sottilissimo le loro chance. La svolta è maturata in un finale convulso, che rimarrà nella memoria (e nei cuori) dei presenti.

Al 29’ il Piacenza ha mancato per centimetri il tris, con Davide Lamesta che ha stampato una punizione dal limite sulla traversa. Con un altro calcio da fermo, invece, al 39’ Andrea Cocco ha riaperto i conti, bucando la barriera e battendo Leandro Pratelli. Appena 60’’ dopo, sempre Cocco ha governato splendidamente un contropiede, tergiversando per aspettare l’arrivo a destra di Sabino Signorile: l’ex giocatore delle giovanili del Milan, ricevuta la sfera dal suo capitano, l’ha poi insaccata con un sinistro a giro sul palo lontano. Da lì in po’, con il Trento capace di superare l’AlbinoLeffe, per il Seregno si è profilata l’esigenza di conservare il pareggio, che gli ha aperto le porte del playout contro la Pro Sesto. Le due gare sono in programma sabato 7 maggio 2022 a Seregno e sabato 14 maggio 2022 a Sesto San Giovanni, in orari da definire. In caso di parità di reti, a mantenere la categoria sarebbe la Pro Sesto, in virtù del miglior piazzamento nella regular season.

Seregno-Piacenza 2-2

Marcatori: 7’ p.t. Dubickas (P), 14’ Nava (P); 39’ s.t. Cocco (S), 40’ Signorile (S).

Seregno (4-3-2-1): Lupu; Gemignani, Galeotafiore (1’ s.t. Balzano), Mar. Rossi, Zoia; Vitale (1’ s.t. Iurato), R. Marino (13’ s.t. Cortesi), Invernizzi; Jimenez, Zè Gomes (1’ s.t. Signorile); Dell’Agnello (1’ s.t. Cocco). A disp.: Tozzo, Capone, Mandorlini, Aga, Valeau, Ronci e Pani. All.: Cau-Lanzaro.

Piacenza (4-4-2): Pratelli; Nava (33’ s.t. Armini), Tafa, Marchi, Giordano; Munari (1’ s.t. Lamesta), Castiglia (33’ s.t. A. Marino), Sulic, Gonzi; Rabbi (1’ s.t. Mas. Rossi), Dubickas (22’ s.t. Rillo). A disp: Tintori, Galletti, Cosenza, Bobb e Ruiz. All.: Greco.

Arbitro: Gualtieri di Asti.

Note: ammoniti Galeotafiore (S), Invernizzi (S) e Mar. Rossi (S) per gioco falloso, Nava (P) per proteste e Signorile (S) per comportamento non regolamentare. Calci d’angolo: 2-2. Recuperi: 1’ p.t., 3’ s.t.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Seregno rimonta il Piacenza e ottiene l'accesso ai playout

MonzaToday è in caricamento