rotate-mobile
Calcio

Il Seregno trova il pareggio contro la Pergolettese all'ultimo minuto

Ora gli azzurri avranno una settimana di tempo per preparare al meglio il match contro il Padova

Preziosissimo pareggio per il Seregno sul campo della Pergolettese. A Crema, contro una rivale diretta nella lotta per la salvezza ed ancora senza alcuni degli innesti che il mercato invernale ha portato in dote al tecnico Alberto Mariani, gli azzurri hanno acciuffato con merito la divisione della posta negli istanti finali, dopo un secondo condotto quasi per intero nella metà campo gialloblù.

Il risultato ha mantenuto i brianzoli in zona playout, ma sempre ad una sola lunghezza dalla quindicesima posizione, che al termine del torneo garantirà la salvezza diretta. La gara è stata ricca di colpi di scena, con belle giocate ma anche molti errori, e non ha consentito agli spettatori pause di attenzione. I locali hanno sbloccato al 4’ con Kevin Varas, che ha trasformato un rigore, frutto di un fallo di Andrea Gemignani su Mattia Morello.

Il laterale toscano si è fatto perdonare al 21’, quando ha impattato con un piattone mancino dal limite dell’area, dopo un pregevole sfondamento a sinistra di Lorenzo Valeau. I cremaschi hanno accusato il colpo, ma poco alla volta hanno ritrovato il bandolo della matassa ed al 42’ sono tornati avanti con Davide Bariti, che ha approfittato di un velo di Filippo Scardina per superare Andrea Tozzo.

Nella seconda frazione, il Seregno è stato padrone della scena, spingendo con continuità per rimettere le cose a posto. Premianti in questa fase sono state le scelte di Mariani, che ha aumentato progressivamente il potenziale offensivo dei suoi, trovando una risposta fondamentale dai cambi, con Simone Dell’Agnello ed Alessio Bartolotta che hanno occupato bene l’area di rigore di casa, Kaleb Jimenez, Matteo Iurato ed Andrea Invernizzi che hanno regalato dinamismo ed intraprendenza alla mediana, in un contesto in cui la rinuncia contemporanea a due difensori di ruolo, come Daniele Solcia e Marco Rossi, avrebbe potuto far venire meno gli equilibri sul terreno di gioco. La svolta determinante si è quindi concretizzata in un finale convulso.

Al 43’, su una sponda aerea di Andrea Cocco, arretrato tra le line di centrocampo ed attacco dopo gli ingressi di Dell’Agnello e Bartolotta, una mossa che ha dato molto fastidio ai locali, Franco Lepore ha sbagliato il retropassaggio a Cesare Galeotti, favorendo l’inserimento di Dell’Agnello, che ha deviato nel sacco, festeggiando così nel migliore dei modi il suo esordio seregnese.

Quando tutto sembrava definito, al 47’, sugli sviluppi di una punizione di Lepore, Matteo Lucenti da un metro ha freddato di nuovo Tozzo, issando i suoi sul 3-2. Qui la reazione ospite è stata veemente ed a coronarla al 49’ è stato Invernizzi, che si è fiondato su un pallone recapitato in area di rigore da Bartolotta e, dopo un primo tentativo senza esito di Dell’Agnello, ha firmato il pareggio con una puntata di destro, non certamente il suo piede preferito. Ora gli azzurri avranno una settimana di tempo per preparare al meglio la partita casalinga di domenica 13 febbraio 2022, alle 14,30, contro il Padova, in cui mancherà Gemignani, che era diffidato ed è stato ammonito.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Seregno trova il pareggio contro la Pergolettese all'ultimo minuto

MonzaToday è in caricamento