rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Calcio

Serie D Girone B. Folgore Caratese-Villa Valle termina in pareggio tra le polemiche della società brianzola: "Siete in cerca di due click in più"

Alla fine del match, terminato 2 a 2, i Carabinieri sono dovuti intervenire per una lite sul campo

L’ottava giornata della serie D, girone B, lascia strascichi e veleni che, come avviene in questi casi, superano come clamore l’evento calcistico.

La partita tra Folgore Caratese e Villa Valle è terminata in parità, 2 a 2, e questo permette ai padroni di casa di restare in buona posizione, a 6 punti dalla vetta, mentre gli ospiti, poco sotto la metà classifica, si accontentano del punto acquisito fuori casa, anche se la vittoria sembrava ormai ad un passo.

Una situazione calda quella di fine gara, che ha richiesto l’intervento delle forze dell’ordine per effetto di un accerchiamento dell’arbitro da parte dei calciatori di entrambe le squadre, con successivo intervento dei carabinieri.

Proponiamo la versione ufficiale della Folgore attraverso il Direttore Sportivo Giovanni Capobianco che si è così espresso:

La zuffa di cui si parla è terminata in due minuti e siamo rimasti sorpresi dall’intervento delle Forze dell’ordine. Credo che ciò che è successo domenica pomeriggio durante la partita sia stato strumentalizzato ed enfatizzato in modo sbagliato. Sono nel calcio ormai da molti anni e quanto accaduto domenica credo si possa definire “zuffa”, che ha coinvolto in prevalenza le due panchine e che nel giro di un paio di minuti si è conclusa.

Ci tengo a precisare che non sono avvenuti scontri o contatti fra i giocatori delle due formazioni. Nel parapiglia il direttore di gara ha deciso di espellere un giocatore di entrambe le squadre, questo a testimonianza di fatti che accadono ripetutamente sui campi di calcio. A dire il vero, poi, siamo rimasti sorpresi dall’intervento sul rettangolo di gioco delle Forze dell’Ordine, a maggior ragione visto che la situazione era già sotto controllo”.

Fatti “normali” a cui si è purtroppo abituati, come sottolineato dal dirigente, ma la frequenza non può certo rappresentare elemento giustificativo!

Successivamente il presidente Michele Criscitiello ha fatto delle precisazioni:

“Arbitro accerchiato” da chi? L’arbitro non è mai stato protagonista ma ha solo separato i calciatori che litigavano in campo, come avviene puntualmente sui campi durante i 90 minuti. Riportare cose false, volutamente distorte, è un danno per la società. I carabinieri sono intervenuti spontaneamente, e senza motivo, per sedare una rissa in campo tra calciatori.

Litigi che sui campi vediamo, ogni domenica, in tutta Europa. Un litigio tra calciatori è un problema della terna arbitrale che ha espulso due avversari e un nostro tesserato, sicuramente non era richiesto l’intervento dei carabinieri che addirittura hanno chiamato i rinforzi con i 3 espulsi già sotto la doccia.

Tutto quello che scrive il quotidiano on line è frutto della fantasia della redazione e i video che riportiamo in basso sono la prova di come non si possa raccontare ciò che non si vede. Quello che è successo lo vedete in basso, il resto è frutto della fantasia giornalistica in cerca di due click in più."

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie D Girone B. Folgore Caratese-Villa Valle termina in pareggio tra le polemiche della società brianzola: "Siete in cerca di due click in più"

MonzaToday è in caricamento