Sport

Giocatori al casinò di Lugano dopo l'allenamento, l'Ac Monza: "Una leggerezza"

"Intendevano trascorrere insieme qualche ora libera del pomeriggio. Hanno peccato di ingenuità e hanno riconosciuto l’errore"

Un allenamento della squadra (Foto Buzzi)

Alle 11 erano tutti in campo per l'attività motoria poi esercitazioni tecniche, combinazioni d'attacco e una serie di partite a tema in vista della sfida di sabato 1 maggio contro la Salernitana. Poi il pomeriggio libero. Durante il quale otto giocatori del Monza avrebbero raggiunto il casinò di Lugano, in Svizzera per trascorrere qualche ora di divertimento in compagnia tra slotmachine e roulette.

La notizia è stata inizialmente riportata da Calciomercato.com e in seguito la stessa società ha diramato un comunicato ufficiale per prendere posizione sulla vicenda. "L’AC Monza ha appreso dagli organi di stampa che ieri pomeriggio, al termine dell’allenamento, alcuni calciatori si sono recati al Casinò di Lugano" si legge nella nota.

"Non è vietato recarsi in Svizzera" specificano. "E' però stata senz’altro una leggerezza averlo fatto in questo periodo". "I predetti calciatori intendevano trascorrere insieme qualche ora libera del pomeriggio. Hanno peccato di ingenuità e hanno riconosciuto l’errore".

"L’AC Monza ha prontamente comunicato l’ingresso in Italia al Dipartimento di prevenzione dell’Azienda Sanitaria locale di riferimento e continua a osservare il protocollo anti Covid-19 della Figc". I giocatori dunque potranno continuare a svolgere le loro attività sottoponendosi a tamponi periodici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giocatori al casinò di Lugano dopo l'allenamento, l'Ac Monza: "Una leggerezza"

MonzaToday è in caricamento