Il sindaco in campo per il Monza, scrive a Tavecchio: “Noi in serie D”

Il primo cittadino ha scritto al presidente della Figc per chiedere che venga accolta la richiesta di Nicola Colombo, nuovo presidente dei biancorossi, di giocare in serie D il prossimo anno

Futuro in D per il Monza - Foto da pagina Fb ufficiale Monza calcio

Una sorta di regalo di benvenuto. Un “mini” ringraziamento per aver salvato la squadra simbolo della città. 

Subito dopo l’arrivo di Nicola Colombo alla guida del Monza calcio, che da ora in poi si chiamerà Monza 1912, il sindaco Roberto Scanagatti ha scritto al presidente della Fgic, Carlo Tavecchio, e al numero uno della Lega Nazionale dilettanti, Giuseppe Baretti, per appoggiare la richiesta della società biancorossa di disputare l’anno prossimo il campionato di serie D, saltando così l’Eccellenza. 

Giovedì pomeriggio, la nuova società, presieduta dal figlio di Felice Colombo, ex presidente del Milan a fine anni ’70, ha acquisito i beni mobiliari del Monza calcio nel corso dell’asta al tribunale fallimentare. E ha da subito, evidentemente, trovato l’appoggio del Comune. 
 
Nella lettera il sindaco sottolinea che “Monza, capoluogo di provincia e terza città della Lombardia per numero di abitanti, rappresenta una realtà che per valori economici, sociali e culturali occupa una posizione di rilievo nel panorama nazionale, oltre ad essere conosciuta in tutto il mondo anche in virtù della presenza dell’Autodromo nazionale”.
 
“Della storia sportiva della città – ricorda il sindaco - fa parte anche il calcio. Fin dal 1912 il Monza ha disputato infatti campionati ufficiali in diverse categorie. Pagine di storia calcistica che per decenni hanno prodotto una stabile presenza in serie B e la formazione di un settore giovanile da cui sono emersi atleti di assoluto livello, che hanno militato sia nella massima serie sia nelle squadre nazionali”.
 
“Anche nelle ultime stagioni – aggiunge il primo cittadino - il calore della città e dei numerosi tifosi hanno contribuito a rendere possibili prestazioni di tutto rispetto, fino alla promozione in Lega Pro lo scorso anno e alla salvezza quest’anno, nonostante le già gravi difficoltà societarie che hanno condotto al fallimento”.
 
“Sono certo – conclude il sindaco Scanagatti - che un assenso da parte della Federazione possa costituire un efficace incentivo per intraprendere un nuovo viaggio nell’interesse dello sport e di tutti coloro che lo amano”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • Ospedale di Vimercate "al collasso", NurSind: "Di notte solo 2 infermieri per 53 malati"

  • Dramma ad Agrate Brianza, trovato senza vita in un campo un uomo di 34 anni

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

Torna su
MonzaToday è in caricamento