Paolo Viganò alle Paralimpiadi nel ciclismo

Nato a Monza 43 anni fa, Paolo Vigano è pronto a gareggiare alle Paralimpiadi di Londra 2012 nel ciclismo. L'obiettivo, estremamente difficile, è quello di difendere l'oro olimpico ottenuto 4 anni fa a Pechino 2008.

Paolo Viganò in gara

MONZA - Monzese di nascita, ma abitante di Civasco, Paolò Vigano è pronto a difendere a Londra l'oro olimpico ottenuto alle Paralimpiadi di Pechino 2008. Il ciclista infatti, ha vinto 4 anni fa la gara di ciclismo nell'inseguimento individiale su pista (3 km) ottenendo pure il record del mondo in quella competizione.

43 anni compiuti, Paolo è disabile dal 1990, quando in moto una macchina ad un incrocio gli tagliò la strada e lui ha perso l'uso del braccio sinistro, 10 centimetri di femore e un blocco articolare del ginocchio sinistro. Ma il ragazzo non si è arreso, e nel 2004, vedendo in tv le Paralimpiadi di Atene, ha deciso di intraprendere questa attività.

Si è iscritto alla società Polisportiva Handicap Biellese e ha iniziato a correre le gare per la G.S Ferramenta Pozzi. I risultati non tardano ad arrivare: nel 2007 ha vinto l'oro a cronometro e il bronzo in linea ai campionati del mondo di Bordeaux, e l'anno successivo i Giochi Paralimpici di Pechino 2008 nella categoria LC4 (atleti con un handicap ad entrambi gli arti inferiori).

L'anno successivo ha ottenuto il bronzo nell'inseguimento in pista ai Mondiali di Manchester e quest'anno l'oro nella cronometro su strada a Baie Comeau in Canada.

Lo stimolo per la bici glielo ha infuso sua figlia, quando ha smesso di avere le rotelle. Per seguirla si è comprato una mountain bike e da qui è nato tutto. Stimolo che però non è una vera e propria passione, dato che Paolo dice che è sempre stato uno sport che non lo ha mai appassionato in toto. Sport comunque che gli riesce un gran bene, e il Gruppo Sportivo Forestale continua a dargli fiducia, nonostante 43 primavere sulle spalle. 

Da qualche mese è stato convocato per le Paralimpiadi di Londra 2012, dove Viganò non arriverà in forma eccellente, data una caduta pochi giorni fa, e data la nuova categoria di disabilità in cui è inserito. Ora gareggerà nella categoria C3, con avversari di gran lunga più giovani e con meno Handicap.

Paolo comunque darà sempre il 100%, appuntamento quindi al 5 settembre per la cronometro individuale e il 6 per la gara in linea.

 

 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Nasce il Marketplace di Seregno, la risposta dei negozianti seregnesi alle vendite online

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento