Il cuore non fallisce: il Monza calcio è salvo

I ragazzi di Pea battono 6-3 il Pordenone in una partita incredibile e guadagnano, almeno sul campo, la permanenza in Lega Pro. La palla ora passa alle aste giudiziarie: serve un imprenditore per non scomparire

Al Brianteo è solo festa (Foto da sito ufficiale Ac Monza)

Nonostante il tintinnio delle manette post calcioscommesse. Nonostante quella parola, “fallimento”, pronunciata solo pochi giorni fa. Nonostante due gol presi in venti minuti, che avrebbe ucciso chiunque. 

Chiunque ma non il Monza calcio, la splendida creatura creata e plasmata da Fulvio Pea, uomo di dignità smisurata e mister dalle qualità eccezionali. L’allenatore e i suoi ragazzi, in una sfida al cardiopalma, sono riusciti a salvare il salvabile: la Lega Pro. 

Pronti, via, però, è il Pordenone a spaventare l’interno Brianteo con un micidiale 1-2: in venti minuti, prima un tap-in di Paladin, poi una autorete di De Bode, azzerano il vantaggio accumulato all'andata. Alla mezz'ora inizia la riscossa della squadra di Mister Pea: Uliano scalda i guantoni di Maniero con una gran punizione e sugli sviluppi del calcio da fermo una testata di Omar Torri accorcia le distanze. 

Al minuto 33 il pareggio di Pessina, che entra in area, aggira il portiere ospite e deposita in rete la palla del pareggio. Nella ripresa il match è ancora vivo e Maccan al 70’ riaccende le speranze neroverdi con un sinistro dal limite. 

Non passa un minuto e comincia il Bernasconi show. L’attaccante ventitreenne al 71’ sfrutta una incomprensione tra Maniero e Ferrani e sigla ancora il pareggio. Passano pochi istanti e lo scatenato Bernasconi viene atterrato in area: è Pessina che si incarica del penalty e fa la sua doppietta. 

Fa ancora meglio però Bernasconi che cala il suo tris tra il 75’ ed il 77’ con due azioni simili, prima di finire addirittura in porta al posto dell’espulso De Lucia. 

Finisce con un tennistico 6-3: il Monza è salvo. La dignità e l’orgoglio, quelli, i ragazzi e il mister li avevano già salvati. 

Triplice fischio: esplode la festa al Brianteo | VIDEO

monza salvo-2

MONZA: De Lucia, D’Ambrosio, De Bode, Asante, Martinez Vidal, Pugliese, Cojocnean, Uliano (dal 18 st Conti), Torri (dal 18 st Bernasconi), Pessina, Carbonaro (dal 38 st Grandi).  All. Pea. N.E. : Chimini, Lucarini, Acampora, Gaeta.

PORDENONE: Maniero, Rosania, Fissore, Mattielig, Ferrani, Migliorini, Buratto (dal 8 st Gatto), Paladin (dal 21 st Bjelanovic), Maccan, Franchini (dal 14 st Ravasi), Maracchi. All. Rossitto.  N.E. : Bazzichetto, Placido, Migliorini, Bertolucci.

Arbitro: Sig. Antonio Rapuano di Rimini.

Marcatori:  Paladin (P) al 9 pt, De Bode (A) al 19 pt, Torri (M) al 29 pt, Pessina (M) al 33 pt, Maccan (P) al 24 st, Bernasconi (P) al 25 st, Pessina (M) rig. al 28 st, Bernasconi (M) al 30 st, Bernasconi (M) al 32 st.

Note: Calcio di inizio fissato per le ore 16:00, pomeriggio soleggiato campo di gioco in buone condizioni, ottima cornice di pubblico. – Ammoniti: D’Ambrosio (M), Paladin (P), Rosania (P), Franchini (P), MAracchi (P), Maccan (P), Ferrani (P), Fissore (P). Esplusi: De Lucia (M) al 43° st per proteste. - Angoli: 3 a 3.  – Recupero :

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

Torna su
MonzaToday è in caricamento