Martedì, 26 Ottobre 2021
Sport

Tifo vergogna, il Venezia multato per razzismo e petardi

All'indomani della finale vinta con i biancorossi di Asta, il club veneto è stato multato per il vergognoso atteggiamento dei propri tifosi

MONZA - Cori razzisti rivolti a Bi Zamble e petardi: il Venezia è stato multato di 7.500 euro dalla Lega Pro per l'atteggiamento dei supporters durante la finale di playoff vinta con il Monza nello stadio di Portogruaro. I vergognosi insulti sono stati rivolti al giocatore di colore entrato all'85' al posto del brasiliano De Cenco. Un epilogo ancora più amaro per una partita che avrebbe dovuto regalare la Prima Divisione al Monza, e si è trasformata in una Caporetto. 

Ma i veneti non si sono limitati a cori e petardi: nella relazione dei commissari sono comparsi anche danneggiamenti alle strutture dello stadio di Portogruaro. 

VENEZIA-MONZA: IN 7 MINUTI DAL PARADISO ALL'INFERNO

"Sostenitori (veneti, ndr) intonavano cori inneggianti alla discriminazione razziale in occasione delle giocate di un calciatore di colore della squadra avversaria" scrive la Lega Pro. Inoltre sempre sostenitori del Venezia "introducevano e accendevano nel proprio settore due bengala che venivano lanciati nel recinto di gioco e facevano esplodere nel proprio settore nove petardi, il tutto senza conseguenze; i medesimi, inoltre, danneggiavano alcune strutture del settore dell'impianto sportivo loro riservato". 

Ma anche il Monza ha rimediato una multa: i brianzoli pagheranno 1.500 euro per le intemperanze dei propri supporters.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tifo vergogna, il Venezia multato per razzismo e petardi

MonzaToday è in caricamento