Gran Premio di Monza, il trionfo di Pierre Gasly e le Ferrari fuori gara

Pierre Gasly ha tagliato il traguardo per primo a bordo della sua AlphaTauri al termine dei 53 giri di gara davanti a Carlos Sainz (McLaren) e Lance Stroll (Racing Point)

Le Frecce Tricolori sull'Autodromo (Foto Marina Militare)

Nessuna "invasione" di pista dei tifosi, nessuna festa condivisa. E le Ferrari fuori gara. L'edizione 2020 del Gran Premio di Monza ha visto trionfare in pista Pierre Gasly, pilota francese che ha tagliato il traguardo per primo a bordo della sua AlphaTauri al termine dei 53 giri di gara davanti a Carlos Sainz (McLaren) e Lance Stroll (Racing Point). Poi Norris, Bottas, Ricciardo, Hamilton e Ocon. Così si è conclusa l'ottava tappa del mondiale di Formula Uno 2020.

“La soddisfazione più grande al termine del Gran Premio d’Italia di oggi arriva dal successo di un ‘milanese’ e di una scuderia italiana, l’AlphaTauri. Pierre Gasly, che da poco ha deciso di prendere la residenza nel capoluogo lombardo, comprando casa nel nuovo quartiere residenziale costruito tra Garibaldi e la stazione Centrale”, ha dichiarato Geronimo La Russa presidente di Automobile Club Milano. “Il gradino più alto del podio conquistato da Gasly e la vittoria dell’AlphaTauri all’Autodromo Nazionale Monza ci riempie di orgoglio e gioia. La sua prestazione eccezionale, l’affermazione del team faentino e la presenza dei tanti sanitari a Monza, eroi nella lotta al covid, ci hanno aperto  uno scenario di speranza per il futuro in questo anno drammatico per un’Italia che sa sempre risorgere”, ha concluso La Russa.

In questa giornata storica per Monza, senza pubblico sulle tribune e in autodromo a causa delle restrizioni leate all'emergenza coronavirus, a offrire spettacolo è stato soprattutto il sorvolo delle Frecce Tricolori sopra la griglia di partenza e l'inno di Mameli che quest'anno è stato intonato dagli Alpini. Tanti gli appassionati e i curiosi che nonostante non siano riusciti ad accedere al circuito, blindato e presidiato dai controlli delle forze dell'ordine, hanno scelto di vivere l'emozione di sentire dal vivo il rombo dei motori nel Parco di Monza.

Il primo Gran Premio senza pubblico

Il primo Gran Premio senza pubblico: un evento unico e storico. A rendere necessaria la misura straordinaria di prevenzione è stata l'emergenza coronavirus che ha costretto gli organizzatori a scegliere di "blindare" il circuito. Gli unici sugli spalti, insieme alle sagome dei tifosi virtuali che hanno "occupato" un posto in tribuna grazie all'iniziativa benefica voluta dall'Autodromo, sono stati 250 tra medici e infermieri, operatori del 118 e volontari della protezione civile che si sono distinti durante l'emergenza coronavirus. Un omaggio simbolico che Aci ha voluto riservare agli "Eroi del Covid". Rigorosi e serrati i controlli intorno all'Autodromo per impedire l'accesso a tifosi e curiosi. A vigilare sul rispetto del divieto sono stati gli addetti alal security del circuito e le forze dell'ordine. 

gran premio senza pubblico coronavirus-2

Fontana: "Orgogliosi primo evento internazionale in Lombardia"

"Oggi all'Autodromo di Monza si corre il GP d'Italia di Formula 1. Questa edizione si svolge con le limitazioni dettate dalle norme anti contagio, sugli spalti solo i medici e infermieri - debitamente distanziati - che hanno combattuto in corsia il covid-19. Siamo orgogliosi che la nostra Lombardia sia la regione ad ospitare il primo grande evento sportivo internazionale d'Italia, a testimonianza che in questa terra non solo non ci fermiamo mai quanto non ci arrendiamo difronte alle avversità" aveva commentato domenica mattina il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana augurandosi anche un buon risultato per le Ferrari che però non è arrivato. 

“Il Gran Premio d’Italia 2020, sulla pista più veloce al mondo, è stato vinto da una scuderia italiana, l'AlphaTauri con un pilota francese che ha scelto la Lombardia e Milano come propria casa”. “È stata una grande giornata - prosegue il governatore - la delegazione di medici e infermieri presenti all’Autodromo, le Frecce Tricolori, l'inno d'Italia, il tutto per un evento internazionale che ha omaggiato la Lombardia e le vittime lombarde”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Valassina, pirata della strada travolge coppia in moto: un morto e un ferito

  • Guida ubriaco e travolge moto uccidendo donna poi abbandona auto: arrestato 30enne

  • Ombrelli sopra il centro di Monza, ecco perchè la città si è coperta di verde

  • Ubriaco travolge coppia in moto sulla Valassina poi scappa: morta donna monzese

  • Misinto, aperto al traffico un nuovo tratto della provinciale Sp 152

  • Brugherio, mentre cena al ristorante l'auto da 50mila euro prende fuoco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento