Tennis, serie A1: Ceriano cade a Genova ma l'obiettivo 3° posto resta vicino

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

CeTroppa Genova per Ceriano; il team campione d'Italia supera quello brianzolo con un secco 4-0 e lo scavalca al secondo posto del Girone 2 del Campionato femminile di Serie A1 portandosi a 7 punti (contro i 5 di Ceriano). La squadra ligure ha dominato, conquistando una vittoria meritata e scaccia-crisi. Dopo un inizio balbettante, le “scudettate” stanno recuperando terreno, anche se ormai Prato è imprendibile in vetta alla classifica. Rispetto al match d'andata, Genova prova a mescolare le carte e nel primo incontro mette subito in campo l'esperta Alberta Brianti (1.8) contro Alice Moroni (2.2). La scelta si rivela azzeccata dal momento che la tennista parmense si impone per 6-3 6-4. Pare tornata al top della forma anche Alice Balducci (2.1) che nel primo set rischia qualcosa ma poi supera Giulia Sussarello (2.2) per 6-4 6-2. E Clelia Melena (2.7) non riesce a imporsi su Ludmilla Samsonova (2.5), classe 1998. L'azzurra nata in Russia è una delle promesse più interessanti del nostro panorama e, una volta di più, ha dimostrato il perché. Conti chiusi dunque ancora prima del doppio, comunque finito in mano ligure. “Speravamo di poter strappare un punticino che sarebbe stato fondamentale per noi, ma sapevamo che non sarebbe stato facile. Siamo comunque favorite per la conquista del terzo posto finale, ma domenica prossima contro Prato dovremo fare del nostro meglio e sperare che Genova non scivoli contro Albinea”. Parole della capitana cerianese, Marcella Campana, da 11 anni nel team brianzolo.

Certo, nella mente dei tifosi brianzoli resta ben vivo il ricordo del 18 ottobre scorso, quando le “matricole” erano riuscite nell'impresa di sconfiggere le campionesse in carica per 3-1 sui campi del Robur Saronno: una vittoria inaspettata che, alla luce degli eventi, potrebbe rivelarsi decisiva nel prosieguo della stagione. Il netto trionfo delle prime della classe di Prato contro Albinea “salda” comunque il 3° posto di Ceriano nel girone, piazzamento utile per giocarsi un play-out più “morbido” (22 e 29 novembre). La partenza in quarta delle lombarde aveva fatto sognare addirittura per un 2° posto che avrebbe garantito l'accesso diretto alla fase finale del campionato, ma la terza piazza era e resta l'obiettivo stagionale per Marcella Campana e compagne. Domenica prossima arriva Prato (ancora imbattuta) per l'ultima giornata, mentre Genova farà visita ad Albinea. Sulla carta, con 5 punti in classifica, il terzo posto di Ceriano appare al sicuro anche se mancano ancora le certezze matematiche. Con i suoi 2 punti, Albinea potrebbe ancora giocarsi il tutto per tutto, anche se le tante assenze rendono l'exploit delle emiliane contro Genova molto arduo. In caso di arrivo in parità - a 5 punti - sarebbero decisivi gli incontri vinti complessivamente nel corso di tutto il torneo. Albinea, per insidiare Ceriano, deve vincere: se lo facesse per 3-1 deve comunque sperare in un k.o. per 0-4 di Ceriano. In caso di perfetta parità anche tra incontri vinti e persi (avverrebbe se Albinea vincesse 3-1 e Ceriano perdesse 1-3) si dovrebbe procedere con sorteggio pubblico per decidere chi occuperà la terza piazza e chi la quarta, visto che gli scontri diretti sono in perfetta parità. Ma prima dell'aritmetica e dei conti, c'è ancora il campo che deve parlare.

RISULTATI - Quinta giornata Girone 2

Tennis Club Genova 1893 - Club Tennis Ceriano Laghetto 4-0

Alberta Brianti [G] b. Alice Moroni [C] 6-3 6-4, Alice Balducci [G] b. Giulia Sussarello [C] 6-4 6-2, Ludmilla Samsonova [G] b. Clelia Melena [C] 6-2 6-4, Brianti/Balducci [G] b. Sussarello/Melena[C] 7-5 6-0.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento