Volley Milano - Pastificio Avesani: 2-3

Campionato serie B2 maschile – 13a Gara 04-05-2013   ore   21:00 (25-19, 16-25, 25-22, 19-25, 6-15)

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Monza (MB) – Ultima partita di campionato, i giochi sono ormai fatti, Milano è decima, nonché quintultima ormai salva e i veronesi sono ultimi e retrocessi. Partita senza pressioni da giocare con passione per terminare positivamente un campionato che ha visto alti e bassi di una squadra che spesso ha cambiato fisionomia in campo nonché allenatore e alcuni giocatori. Positiva comunque l’annata di Volley Milano, che ha visto crescere sportivamente le giovani promesse milanesi.

Fumagalli schiera Gualtieri in palleggio con Olivati sulla diagonale, Gaggini e Peduzzi schiacciatori, Demme e Bonola al centro con Brunetti libero. Mori replica con la diagonale palleggio-opposto Cavalieri e Segala, Rossi e Iaccarino centrali, Cerpelloni e Peslac di banda, Lazzari libero.

1° set – Parte con i centrali Milano, entrambi piazzano un primo tempo. Peduzzi batte forte e la palla torna nel campo milanese, la rigiocata è su Peduzzi stesso che tira la pipe, 8-6 al primo timeout tecnico. Si riparte con Olivati che mette giù una parallela da seconda linea e Bonola va in primo tempo, 10-6 con Mori che si rifugia in timeout.  Attacco da manuale di Volley Milano, Brunetti riceve bene e Gualtieri alza una palla perfetta a Demme, che la mette giù di potenza, anche Olivati da 2 colpisce in diagonale. Entra Corinto in battuta e difende una palla difficile, 16-10 al secondo timeout tecnico. Entra Cavalli su Gualtieri per alzare il muro, ma Verona fa il cambio palla, Bonola fa girare la battuta in primo tempo (21-14), i milanesi giocano sicuri e, nonostante un mini break di Verona in battuta, portano a casa il set 25-19.

2° set – Rientra la stessa formazione. Parte in sordina Milano che subisce qualche primo tempo di troppo e riceve sotto tono, Gatti fa il 4-8 del primo timeout tecnico. Si è rilassata Milano e Fumagalli ferma il gioco, spronando i suoi a risalire dal 4-12, e poco dopo cambia il palleggio con Reali per Gualtieri e una banda, Canova per Gatti. Prima Peduzzi e poi Demme accorciano di prepotenza, 8-13 e timeout Mori. Entra Corinto in battuta sul 11-17, ma i veronesi fanno il cambio palla. Tenta un secondo timeout Fumagalli per reimpostare lo schema di ricezione ed aggiustare il muro, ma il risultato è pesante (13-21). Il set termina senza apprezzabili miglioramenti 18-25.

3° set – Buon avvio dei Milanesi con Canova e Peduzzi, aiutati da errori in battuta degli avversari, il tempo a muro non convince ancora. Reali serve un perfetto primo tempo a Bonola e l’azione dopo Canova salva un bel pallone, 8-7 al primo timeout tecnico. Muro punto di Olivati, 11-8 e timeout Mori. Ancora Milano con Peduzzi che contribuisce al buono turno di battuta di Reali, il secondo timeout tecnico si conclude 16-13 con un muro di Bonola che, alla ripresa del gioco, bissa il colpo. Entra Corinto per Olivati, ma solo per la battuta, l’opposto milanese è reduce da una indisposizione. Entra Cavalli per Demme sul 20-18 e sbaglia l’attacco Verona, Mori chiede tempo. Riceve bene Canova, permettendo a Reali di fare un bel pallonetto di prima intenzione in rovesciata. Peduzzi da 2 per il 23-20, ma Verona rimonta 23-22. Pallonetto di Demme che poi chiude il set con un ace 25-22.

4° set – Si riparte con un muro punto di Demme, che da continuità all’azione del set precedente, stesso fondamentale vincente per Peduzzi. Olivati va giù in diagonale per l’8-3 del primo timeout tecnico. Batte bene Canova e la palla ritorna, con Bonola che vince il contrasto a muro, ma Milano è imprecisa e cala la sua efficacia in battuta, 12 pari e timeout Fumagalli. Mini break avversario e sul 12-14 entrano Gualtieri per Reali e Gatti per Canova. Entra Corinto in battuta su Olivati, ma la situazione si complica, 18-22 ed ace avversario. Fumagalli chiede il suo secondo timeout che sortisce l’effetto di fare sbagliare la battuta agli avversari. Il distacco è però pronunciato e il set compromesso.

5° set – Milano non riesce a entrare in partita e a tenere la banda Peslac , sul 2-6 entra Canova per Gatti e si cambia campo 4-8. Canova bene in diagonale ma lo svantaggio è importante, 5-11 ed entra Gualtieri per Reali, 5-12 con Fumagalli che chiede tempo ma il set e il match sono ormai persi.

Un ringraziamento va alla squadra Under 14 di Mauro Rech, che ha fornito l’assistenza al campo venendo in massa e comportandosi con diligenza.

Fumagalli a fine incontro ha dichiarato: “Vorrei approfittare per fare i complimenti ai miei atleti più giovani, che hanno saputo giocare questo campionato dividendosi tra gli impegni dell’Under 19 e dell’Under 17, dovendo inoltre far fronte al cambio in corsa di alcuni dei loro compagni e dell’allenatore. Devo complimentarmi anche con quelli più “maturi”, anche se hanno pochissimi anni in più, la loro crescita tecnica è stata consistente ed hanno tenuto assieme il gruppo; si sono inoltre ben adattati ad allenarsi con un pool di giocatori molto ampio che di volta in volta rimpiazzava gli under 19 o 17 impegnati nei loro campionati. Un ultimo ringraziamento va al mio staff e alla società”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento