rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Volley

CEV Champions League: una generosa Vero Volley Monza si fa sorprendere in rimonta dal VakifBank

Un primo set da applausi non basta alle monzesi per intimidire le campionesse del mondo in carica di Istanbul, devastanti dal secondo set in poi e vincenti 3-1. Gennari: "Dispiace per come è finita. Dovremo sistemare diverse cose ma non ci fermiamo di certo qui"

Vero Volley Monza-VakifBank Istanbul 1-3 (25-21, 17-25, 17-25, 12-25)
Vero Volley Monza: Lazovic 2, Stysiak 19, Boldini ne, Gennari 9, Van Hecke ne, Orro 4, Parrocchiale (L), Danesi 4, Rettke 4, Zakchaiou ne, Davyskiba 8, Candi 2, Moretto (L) ne, Negretti ne. All. Gaspari.
VakifBank Istanbul: Gulubay 3, Ozbay ne, Senoglu ne, Aykac (L), Akman 5, Ogbogu 12, Gurkaynak ne, Gabi 12, Haak 32, Boz, Bartsch 12, Acar (L) ne, Cebecioglu ne, Gunes 1. All. Guidetti.

Arbitri: Kellenberger, Kovar

Durata set: 25’, 23’, 28’, 20’. Tot. 1h36’

NOTE

Vero Volley MONZA: battute vincenti 1, battute sbagliate 11, muri 7, errori 19, attacco 34%
VakifBank ISTANBUL: battute vincenti 5, battute sbagliate 8, muri 9, errori 19, attacco 48%

Impianto: Arena di Monza

MVP: Isabelle Haak (VakifBank Istanbul)

Spettatori: 1296

MONZA, 3 FEBBRAIO 2022 – Serata europea senza gloria per la Vero Volley Monza che, nel sold-out dell’Arena di Monza, parte fortissimo ma viene stoppata alla lunga dalle campionesse del mondo in carica del VakifBank Istanbul. Nella quinta gara della Pool B della CEV Champions League finisce 3-1 per la formazione turca guidata da Giovanni Guidetti, capace di fare della pazienza e delle straordinarie qualità delle sue interpreti la ricetta perfetta per stendere la prima squadra femminile del Consorzio Vero Volley, nuovamente costretta ad assaporare il gusto della sconfitta dopo tre vittorie consecutive in Europa e dieci in campionato. L’approccio favoloso di Monza, alla quale stasera serviva un successo da tre punti per continuare a sperare nella prima piazza del girone, guidata da una Stysiak incontenibile in fase offensiva, le difesa di una onnipresente Parrocchiale e gli acuti centrali di Danesi e Rettke, esordio assoluto per l’americana con la maglia rosablù, sorprendono il VakifBank, risultando determinanti per vincere il primo set. Le ospiti, però, con la precisa regia di Gulubay, preferita alla titolare Ozbay, si trasformano gradualmente dal secondo gioco in poi, iniziando a mettere una pressione asfissiante dai nove metri, con Bartsch-Hackley, Gabi ed Haak a spingere fortissimo, e demolendo le certezze della Vero Volley. Pareggiati i conti, Istanbul apre una ampia autostrada verso il successo, con la squadra di Gaspari incapace di reagire, nonostante la generosità delle sue atlete nel provarci fino alla fine. Monza ora dovrà vincere in Finlandia contro Salo per cercare di qualificarsi ai quarti di finale tra le migliori seconde dei cinque gironi, mentre il VakifBank è già sicura di accedere al prossimo turno della massima competizione continentale per club da prima della classe.

LE DICHIARAZIONI POST PARTITA
Alessia Gennari (Vero Volley Monza): "MI aspettavo una gara più combattuta e lunga. Dispiace per il risultato, anche se quello che fa male di più è che non siamo riuscite ad esprimere il nostro gioco. Loro hanno sbagliato poco, ma del resto sappiamo quando devono giocare queste partite sono determinate. Noi dobbiamo riflettere sulle cose che non hanno funzionato e ripartire subito. Più merito loro o demerito nostro? Direi cinquanta e cinquanta. Ci sono stati fasi della gara in cui non abbiamo brillato in nessun fondamentale. Abbiamo fatto fatica a mettere palla a terra: dobbiamo rivedere tante cose. Ora testa alla gara in Finlandia, dove dobbiamo vincere per continuare il percorso. Non sarà la performance di stasera a fermarci”.

LA CRONACA IN BREVE
PRIMO SET
Gaspari schiera Orro in diagonale a Stysiak, Danesi e Rettke centrali, Davyskiba e Gennari schiacciatrici e Parrocchiale libero. Il tecnico italiano Guidetti risponde con Gulubay in regia, Haak opposto, Ogbogu e Gunes al centro, Gabi e Bartsch-Hackley bande e Aykac libero. Break VakifBank con Bartsch-Hackley e Haak, 3-1, ma la Vero Volley prima tiene il passo con Stysiak e Davyskiba (4-3) e poi pareggia i conti grazie all’errore di Bartsch-Hackley, 4-4. Fase di equilibrio fino al 7-7, con Haak e Ogbogu a spingere per il VakifBank e Stysiak, Rettke e Danesi a rispondere per le monzesi, 9-9. Entrambe le squadre molto efficaci nella fase cambio palla, soprattutto grazie alle giocate centrali di Danesi da una parte ed Ogbogu dall’altra, e punteggio che prosegue punto a punto (14-14). Il muro del VakifBank contiene i tentativi offensivi di Monza, brava però a difendere con generosità i contrattacchi ospiti e a sprintare con due lampi di Stysiak sul più tre, 19-16, costringendo Guidetti a chiamare time-out. Haak e Bartsch-Hackley avvicinano le turche (19-18), ma Stysiak e Danesi (muro su Haak) riportano la Vero Volley sul più tre, 21-18, con Guidetti che ferma nuovamente il gioco. Un errore a testa continua a premiare il vantaggio delle italiane (22-19), poi Haak centra l’ace del meno due VakifBank e Gaspari chiama la pausa. Alla ripresa del gioco ancora due grandi giocate di Stysiak, sul prezioso turno in battuta di Candi, a portare le rosablù sul 24-20. Bartsch-Hackley prima va a bersaglio, poi spara a rete e Monza vince il primo parziale, 25-21.

SECONDO SET
In campo le stesse dodici di inizio primo set. Prologo che ricalca il set precedente, con il VakifBank che vola sul 3-1 con Bartsch-Hackley. Questa volta però le turche continuano ad andare a segno, scappando sul 5-2 con Haak. Monzesi che tengono il passo complice qualche sbavatura della formazione ospite (6-5), lucida nel mantenere il break con Ogbogu dal centro (7-5). Con pazienza le rosablù pareggiano i conti, grazie a Gennari e a un errore del VakifBank (7-7), risultando però meno continue in attacco: 10-8 Istanbul. Le turche non si lasciano scappare l’occasione di allungare con Haak, 11-9, consolidando il vantaggio ancora per mano delle sua opposta e di un errore di Danesi che induce Gaspari a chiamare time-out sul 15-12 per le ospiti. Stysiak interrompe il filotto del VakifBank (15-13), brava però a macinare punti, sfruttando gli errori delle italiane, costringendo Gaspari a chiamare ancora time-out (17-13). Rettke dal centro traina le sue al rientro, ma Haak e Gabi vanno a bersaglio per il VakifBank, 20-14. Ancora Gabi e Haak a fare male alle lombarde, 22-14, con Candi che prende il posto di Rettke. Istanbul difende tanto e bene, attacca con la medesima qualità e si porta sul 23-15. Il gioco lo chiude un muro di Gabi su Davyskiba per il 25-17 VakifBank.

TERZO SET
Nessuna variazione in campo. Break Vero Volley Monza con Stysiak, 4-2, ma il VakifBank tira fuori le unghie, pareggiando i conti l’ace di Haak, 4-4, e volando sul più tre con Gabi e due fiammate di Haak, 8-5 e Gaspari chiama time-out. Al ritorno in campo Ogbogu mura Stysiak, Bartsch-Hackley piazza l’ace ed è 10-5 VakifBank. Dentro Lazovic per Davyskiba: le rosablù reagiscono con determinazione grazie a Stysiak e l’ultima entrata, 12-9, e Guidetti inserisce Akman per Gunes. Due fiammate consecutive di Haak permettono al VakifBank di allungare, 15-9, e Gaspari chiama time-out. Rientra Candi per Rettke, Stysiak interrompe la fuga turca, ma Haak continua a martellare con forza, 16-10. La Vero Volley si affida a qualche tentativo di Danesi e ai rari errori delle ospiti per rimanere nel set, 19-13, ma Istanbul sprinta sul 21-13 con una scatenata Ogbogu. Il muro di Candi su Gabi e la diagonale vincente di Davyskiba tengono viva Monza (22-16), ma il VakifBank sfrutta il vantaggio e chiude il gioco con Bartsch-Hackley, 25-17.

QUARTO SET
Candi per Rettke unica novità rispetto ad inizio gara. Ancora Haak a schiacciare forte per il VakifBank, subito avanti 4-2. Errore dai nove metri dell’opposto svedese, errore di Bartsch-Hackley e Vero Volley che piazza la parità, 4-4. Sul turno in battuta di Ogbogu arriva il più tre per Istanbul, 8-5, e Gaspari chiama time-out. Le turche giocano sul velluto, con Gabi dai nove metri a mettere pressione alla ricezione delle italiane e Haak a fare la voce grossa da posto due, 12-7. Dentro Lazovic per Davyskiba a consolidare la ricezione, con Stysiak brava a martellare in attacco (13-9). È il servizio a fare la differenza per le turche, determinate nel costruirsi un vantaggio importante proprio con i turni dai nove metri di tutte le sue interpreti e Monza che appare non riuscire a reagire (16-10). Dopo il time-out di Guidetti arriva l’errore di Lazovic, poi la diagonale vincente di Gabi ed il muro di Ogbogu su Lazovic che coincide con la fuga delle turche, 19-10. Lazovic prova a dare una scossa alla Vero Volley, 20-12, ma con precisione Istanbul trova le soluzioni giuste per andare a bersaglio, 22-12. Finale tutto delle ospiti, che chiudono set e gara 3-1.

CLASSIFICA E RISULTATI A QUESTO LINK 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CEV Champions League: una generosa Vero Volley Monza si fa sorprendere in rimonta dal VakifBank

MonzaToday è in caricamento