Tennis, che numeri per il master della Brianza: il 2019 lancia la volata all’edizione n.40

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

È nato nel lontano 1981 come una sfida, con l’obiettivo di promuovere il tennis amatoriale in Brianza, e c’è da scommettere che nessuno dei padri fondatori del circuito più longevo d’Italia si immaginasse un futuro così, con il conteggio delle edizioni pronto a tagliare quota 40. Lo farà nel 2020, portandosi in eredità l’energia di una trentanovesima edizione che ancora una volta ha confermato numeri e qualità, coinvolgendo un totale di 1.315 agonisti: 1.066 uomini e 249 donne. Numeri importantissimi, che potevano essere ancora più corposi se nell’arco di una stagione iniziata ad aprile e chiusa sabato 28 settembre a Monza non fossero saltate alcune tappe. “La cancellazione non dovuta alla nostra volontà dei tornei di Besana Brianza e Osnago – spiega Marco Gerosa, da dieci anni direttore e anima del Master – rappresenta l’unica nota di rammarico di questa edizione. In particolar modo quella della Polisportiva Besanese, dovuta ai ritardi nei lavori di messa a nuovo della struttura e in nessun modo imputabile ai responsabili del club. A parte questo piccolo neo è stata un’altra splendida edizione. Siamo convinti che negli anni il Master della Brianza abbia aiutato la crescita del tennis in Brianza e in Lombardia in generale, e di questo non possiamo che andare fieri. I numeri dell’edizione 2019 – racconta ancora Gerosa – sono il frutto di tanta passione per il tennis, che si trasforma in volontà di continuare sempre a innovare per migliorare il circuito. Quando c’è tanto amore per lo sport e tanta voglia di andare avanti nella miglior direzione possibile, tutti i sacrifici diventano facili”. Nel complesso, le tappe più frequentate sono state due di Quarta categoria maschile: quella della GA Tennis Academy di Brugherio, con 131 iscritti, e quella del Tennis Club Lecco, con 122 partecipanti. Cifre che danno la carica in vista dello storico traguardo delle 40 edizioni. “Essere arrivati fino a qui – continua Gerosa – per noi è una grandissima soddisfazione. In particolar modo nel corso degli ultimi anni il Master ha vissuto un’impennata in termini di visibilità, sia grazie agli sforzi a livello di comunicazione, sia grazie a una costante crescita nella qualità dei partecipanti”. In vista del 2020 si va verso la conferma della formula maschile, con due circuiti separati di Terza e Quarta categoria, mentre per quanto riguarda le donne gli organizzatori sono al lavoro per trovare una soluzione ancora migliore, che possa allargare ulteriormente il numero delle partecipanti. “Qualche idea c’è – dice ancora Gerosa –, ma vogliamo valutarle con calma. Abbiamo tutto l’inverno per pensarci e individuare la strada ideale da percorrere”. Per ora, dunque, nulla di definito, mentre quel che è certo è che il circuito è in salute, piace e continuerà a crescere. “La volontà di migliorarsi ogni giorno che passa è tanta, e fino a che c’è quella si va avanti più che volentieri. Il Master – chiude Gerosa – richiede grande impegno, ma il piacere e la soddisfazione dati dai risultati ottenuti negli ultimi anni ci ripagano di tutti gli sforzi”. Sforzi che hanno prodotto un Circuito che può far scuola in Italia, e che si prepara a entrare negli ‘anta’ con lo stesso entusiasmo della prima volta. Master della Brianza – TUTTI I PREMIATI DEL 2019 Vincitore Master finale terza categoria maschile: Mauro Aldo Germiniasi (Tc Villasanta) Vincitore Master finale quarta categoria maschile: Stefano Garghentini (Villa Reale Tennis Monza) Vincitrice Master finale terza categoria femminile: Ginevra Tagliaferri (Duesse Sport Service) Vincitore del Circuito di terza categoria maschile: Alessandro Ceccarelli (Ct Giussano) Vincitore del Circuito di quarta categoria maschile: Federico Elli (Idee in movimento) Vincitrice del Circuito di terza categoria femminile: Laura Colombo (Ct Giussano) Memorial Enrico Andena al miglior giovane emergente: Andrea Fanzaga (Tc Lecco) Memorial Enrico Vimercati alla miglior giovane emergente: Francesca Tanzi (Csa Tennis Agrate) Memorial Manlio Bollati al primo circolo classificato: Tennis Club Villasanta Memorial Paolo Fumagalli al secondo circolo classificato: Villa Reale Tennis Monza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento