Tennis, il master della Brianza apre ai terza categoria

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Si ricomincia: dopo la novità della passata stagione con il cambio del circolo promotore del circuito, il Master della Brianza torna in sella con un'altra sorpresa. Lo fa presentando l'edizione numero 37, che rimarrà negli annali già ancora prima di partire. Da quest'anno, infatti, il Master della Brianza non è più riservato esclusivamente a giocatori di Quarta Categoria. In campo potranno scendere anche giocatori e giocatrici con una classifica FIT pari a 3.4. "È un passaggio molto importante e delicato, e la decisione non è stata semplice da prendere, ma crediamo che sia la cosa giusta da fare". Parola di Marco Gerosa, anima della manifestazione che ormai da oltre un lustro si è preso in carico onori e oneri dell'organizzazione del Master. "Il circuito rappresenta per molti una grande famiglia, un gruppo di amici, abbiamo voluto da un lato crescere come movimento e dall'altro salvaguardare i rapporti che si sono venuti a creare negli anni con i partecipanti che ora sono saliti in Terza Categoria. È stata una scelta fatta per garantire una certa continuità". In più, sapersi rinnovare è sempre stata la formula vincente del Master della Brianza, il segreto di lunga vita che ha permesso al circuito di arrivare vicino al traguardo delle 40 edizioni disputate. "Di manifestazioni tennistiche così longeve, in tutta Italia, non ce ne sono molte e per onorare questa tradizione lavoriamo per migliorare e per crescere di anno in anno - precisa ancora Gerosa -. Anche quest'anno ci impegneremo al massimo per alzare il livello, sotto ogni punto di vista, fino alle finali al Villa Reale Tennis di Monza". Il calendario, come da tradizione, parla di un avvio in aprile, con la tappa 'combined' (tabellone maschile e femminile in contemporanea) del Tc Usmate Velate. Saranno i primi due appuntamenti dei 19 in programma. I numeri confermano la crescita: le tappe maschili passano dalle nove del 2016 alle dieci del 2017, un incremento registrato anche nel settore femminile, nel quale le tappe salgono da otto a nove. Nel complesso tante conferme e diverse new entry in termini di circoli ospitanti: Garden Cologno, Ct Carate, Alte Groane Club e Club Tennis Ceriano. Continuiamo a parlare di numeri. Impressionanti anche quelli dell'ultima stagione: il 2016 ha coinvolto 1303 racchette, di cui 918 nel circuito maschile e 385 in quello femminile. "Un risultato frutto del lavoro e della passione che quotidianamente viene messo in questa iniziativa - spiega Gerosa - e, ovviamente, frutto del supporto dei nostri sponsor, senza i quali sarebbe impossibile andare avanti. Eppure un successo di queste proporzioni, forse, non me lo sarei aspettato neppure io quando anni fa ho preso in mano le redini del circuito". Soddisfazioni che non ridimensionano la voglia di crescita, le novità che anno dopo anno il Master riesce a mettere in campo stanno lì a dimostralo. E adesso la parola va al campo.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento