Vero Volley vs. Milano: volano parole grosse

Il presidente del consorzio Vero Volley di Monza, Alessandra Marzari, ha acceso la miccia e da Milano, Lucio Fusaro, patron della Powervolley Milano ha pensato a ribattere

Al centro la Presidente del Consorzio Alessandra Marzari

Non sono volati solo i palloni ma anche parole grosse.

Tra la Presidente del Consorzio Vero Volley, Alessandra Marzani e il patron del PowerVolley, Lucio Fusaro, non sembra correre buon sangue.

Entrambe le squadre, promosse nel campionato A1, sembrano aver portato con sè una dose di rivalità in più, almeno con le parole.

La discussione ha avuto come teatro le pagine della Gazzetta dello Sport che ha ospitato il botta e risposta tra Marzari e Fusaro.

A dare il "la" la presidente del Vero Volley che ha dichiarato in un'intervista "Conquistare una promozione sul campo è una cosa, comprare i diritti per la Serie A-1 come ha fatto Milano è tutt’altro discorso: per me così ci si dimentica l’essenza stessa dello sport, dove non contano solo i soldi".

Al vetriolo la replica di Fusaro che all'accusa della Marzari ha risposto così: "Apro il giornale rosa e trovo un altro articolo su di noi. Ma questa volta leggo con stupore che si tratta di un’intervista a una signora, che peraltro ho incontrato una volta sola, che invece di raccontare di sè e dei propri successi, trova il tempo di pontificare sul progetto Powervolley. Arrivando addirittura a votare contro l’ammissione di Milano al massimo campionato come se esistesse una votazione, il che non risulta a nessuno e come se a qualcuno interessasse il suo parere dimenticando, peraltro, di essere un consigliere di Lega, quindi sopra le parti. Powervolley ha acquisito dal dott. Callipo il diritto di partecipare al massimo campionato ed è finita sul banco degli accusati come se avesse rubato qualcosa mentre, al contrario, sta cercando di offrire allo sport italiano la vetrina di Milano".

Ma la tenzone in ambito sportivo prosegue e tra i punti critici che Alessandra Marzari contesta agli avversari c'è anche il luogo dove la PowerVolley disputerà le partite: "Noi abbiamo firmato un accordo con il Comune di Monza per utilizzare l’impianto, sostenendo anche dei costi per interventi strutturali e manutenzione: beh, Milano ha annunciato che giocherà al nuovo Palalido, che secondo me non sarà mai pronto in tempo per il campionato 2014-15".

Non manca anche su questo punto la replica di Fusaro che, di fronte all'ipotesi definita impraticabile dell'utilizzo del palazzetto di Desio per la presenza di un altra squadra da parte della Marzari, ha dichiarato: "Ci viene contestata la possibilità di giocare a Desio perché presente un’altra squadra nella medesima provincia. Probabilmente nei paesini di provincia i pettegolezzi arrivano prima delle notizie: la possibilità di giocare le prime partite a Desio è solo una delle ipotesi sul tavolo in attesa del Palalido".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Nasce il Marketplace di Seregno, la risposta dei negozianti seregnesi alle vendite online

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento