Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Spaccio di droga al parchetto, maxi operazione della polizia a Monza

Sono 61 gli indagati nell'ambito dell'indagine "Dedalo" e 53 le misure di custodia cautelare emesse

 

Maxi colpo allo spaccio di droga in città. La Squadra Mobile della Questura di Monza e della Brianza, in collaborazione con personale di altre Squadre Mobili del Nord Italia, dei Reparti Prevenzione Crimine del Nord e Centro Italia, oltre ad unità Cinofile e del Reparto Volo, ha dato esecuzione a un’ordinanza di misura cautelare a carico di 53 soggetti emessa dal gip del Tribunale di Monza, al termine dell’indagine denominata “Dedalo”.

L’attività investigativa, coordinata dai Sostituti procuratori della Procura della Repubblica di Monza Salvatore Bellomo e Sara Mantovani, è stata condotta dai poliziotti della Squadra Mobile di Monza a partire dal mese di ottobre 2019.

OPERAZIONE DEDALO: GLI ARRESTI

Il totale degli indagati dell’indagine “Dedalo” ammonta a ben 61 soggetti, dei quali 53 destinatari di misure cautelari, tutti, ad eccezione di un cittadino italiano, provenienti dall’Africa occidentale (31 dal Gambia, 3 dalla Nigeria, 3 dal Senegal, 2 dalla Guinea, 1 dalla Mauritania ed 1 dal Mali, per la maggior parte richiedenti asilo) e dal Nordafrica (19 dal Marocco). A loro sono state contestate un totale di quasi 4.000 cessioni/detenzioni di sostanze stupefacenti di varia natura che vanno dalla singola dose al Kg. di cocaina o ai 10 Kg. di hashish, per un valore complessivo quantificabile in almeno 500 mila Euro.

Potrebbe Interessarti

Torna su
MonzaToday è in caricamento