Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Agguato a Monza, tentano di uccidere ex complice per un debito da 30mila euro: arrestati

In carcere sono finiti i due uomini accusati di essere gli autori materiali del tentato omicidio insieme alla vittima che dovrà rispondere di porto di armi clandestine

 

La Squadra Mobile di Monza al termine dell'indagine “Double Shot” coordinata dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Monza, Michela Versini, ha eseguito, in collaborazione con la Squadra Mobile di Bergamo, un’ordinanza di misura cautelare in carcere per A.L., italiano classe 1951 residente in provincia di Bergamo, S.L.C., italiano classe 1946 residente a Sesto San Giovanni, e  M.P., bergamasco classe 1986.

L'indagine ha preso il via lo scorso giugno dopo il ferimento in strada di un 34enne in viale Lombardia. L'uomo, raggiunto da un colpo di arma da fuoco, aveva raccontato di essere rimasto vittima di una aggressione a scopo di rapina nella vicina via Fiumelatte mentre era in compagnia di una donna. Il racconto però è stato smentito dalle indagini: all'origine del tentato omicidio ci sarebbe un debito non pagato di 30mila euro.

Leggi qui l'articolo completo.

Potrebbe Interessarti

Torna su
MonzaToday è in caricamento