Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Operazione SMART, maxi dispiegamento di forze dell'ordine per i controlli

 

(Immagini Daniele Bennati/MonzaToday)

Nella notte tra sabato e domenica a Monza sono stati impegnati 40 agenti della polizia locale insieme al personale della Polizia di Stato per presidiare il territorio nell'ambito dell'operazione SMART (Servizio Monitoraggio Aree a Rischio del Territorio) di regione Lombardia.

Il progetto, che ha coinvolto 280 comuni lombardi e visto impegnati complessivamente 1775 agenti della polizia locale affiancati dal personale delle altre forze dell'ordine, vede Monza protagonista come capofila. In città per l'avvio dell'attività domenica notte era presente anche l'assesore regionale alla Sicurezza Simona Bordonali e l'assessore monzese Federico Arena.

I controlli sul territorio hanno interessato le principali arterie cittadine e in particolare il quartiere San Fruttuoso son accertamenti per scongiurare la guida in stato di ebbrezza o sotto effetto di sostanze stupefacenti, controlli a esercizi commerciali e servizi di prevenzione nell'ambito della prostituzione. 

A Monza un 83enne è stato sorpreso mentre a bordo della sua auto "accompagnava" sui marciapiedi giovani lucciole: l'uomo è stato fermato e denunciato per favoreggiamento della prostituzione mentre le ragazze, una delle quali è riuscita ad allontanarsi, sono state fermate e fotosegnalate. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
MonzaToday è in caricamento