rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022

Uccide la madre a calci e pugni: morta 57enne

A chiamare il 112 dopo il delitto è stato il figlio 24enne della donna

Omicidio ad Aicurzio, in Brianza. Una donna di 57 anni, Fabiola Colnaghi, è stata uccisa dal figlio 24enne al culmine di una lite avvenuta in casa nella tarda mattinata di giovedì 21 aprile. La tragedia si è consumata nell'appartamento dove la donna, separata e vedova, madre di tre figli maschi, viveva con il compagno e il più piccolo dei suoi ragazzi, il 24enne che all'ora di pranzo ha composto il numero di emergenza e ha fatto accorrere sul posto i carabinieri della compagnia di Vimercate.

Nessuno pare abbia sentito nulla mentre in quell'abitazione al primo piano di una palazzina in ristrutturazione in via Della Vittoria 6 si consumava il dramma. Nessun vicino avrebbe udito le urla e nessuno si sarebbe accorto di quanto stava accadendo. E' stato lo stesso ragazzo a comporre il 112 e a chiedere ai militari di raggiungerlo sul posto, confessando il delitto. E mentre le pattuglie dei carabinieri arrivavano in via Della Vittoria, il 24enne restava in linea con l'operatore, accanto al corpo ormai senza vita della madre rimasto a terra, nel corridoio dell'abitazione.

Ora il 24enne, incensurato, disoccupato, si trova in caserma a Vimercate, per l’interrogatorio da parte del sostituto procuratore di turno della Procura della Repubblica di Monza Marco Santini. 

Donna trovata morta a Aicurzio (Foto Signorile)

La notizia è subito rimbalzata in paese dove in tanti conoscono la vittima. Grandissimo il dolore del sindaco Matteo Baraggia. "Sono sconvolto e addolorato - spiega a MonzaToday -. Era una persona squisita, una donna a modo. Una famiglia conosciuta e amata da tutti in paese. La conoscevo e sono affranto. Non ci sono parole di fronte a questa tragedia. Mi stringo ai suoi parenti". 

Video popolari

Uccide la madre a calci e pugni: morta 57enne

MonzaToday è in caricamento