rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022

Blitz floreale: la comunità Lgbt consegna un mazzo di rose ad Allevi

Ecco perché gli hanno regalato un mazzo di rose

Un mazzo di rose color lampone consegnate a sorpresa al sindaco di Monza Dario Allevi. Un "ringraziamento" per tutte quelle richieste non accolte durante i suoi cinque anni di mandato: questo il motivo del dono floreale che la comunità Lgbt brianzola, capitanta da Oscar Innaurato, ha consegnato nel pomeriggio di venerdì 27 maggio ad Allevi. Il candidato del centrodestra si trovava in centro quando Oscar Innaurato - promotore del Brianza Pride e tra i fondatori di BOA (Brianza oltre l'arcobaleno) - gli ha fatto un vero e proprio "agguato" floerale. Allevi in quel momento era seduto all'esterno di un locale insieme ad alcune persone. 

"Siamo stati invisibili"

"Allevi era in imbarazzo e ancora una volta si è dimostrato incapace di rispondere a quelle richieste che noi gli avanziamo da cinque anni - commenta Innaurato dopo aver consegnato il mazzo di rose ad Allevi ed aver postato il video della consegna sulla sua pagina Instagram -. Fiori per il Pride e fiori per averci invisibilizzato in questi 5 anni, per aver bocciato rete ready, la collaborazione con le associazioni che volontariamente contrastano l'odio e le discriminazioni. Il comune di Monza, per il quarto anno di seguito, non ha patrocinato il Pride pur ospitandolo".

La replica di Allevi

Allevi è stato preso all'improvviso, ma ha ribattuto alle accuse di uno dei fondatori di BOA. "Con me queste cose non esistono, il rispetto prima di tutto - ha risposto il primo cittadino rivolgendosi ad Innaurato -. Io sono un consigliere su 21 della maggioranza e se ho bocciato delle cose avevo dei motivi. Abbiamo bocciato dei documenti che come maggioranza ritenevamo non avessero la nostra piena condivisione". Allevi ha però rimandato al mittente le accuse di aver mancato di rispetto. "Io non invisibilizzo nessuno".  Innaurato gli ha consegnato le rose ricordando che dopo quattro anni è riuscito a fargliele avere di persona. "Già in passato, in occasione del Pride, avevo sempre portato un mazzo di rose in comune. Un omaggio floreale che non sono mai riuscito a consegnare di persona ad Allevi ma che lasciavo alle sue segretarie. Non sono mai riuscito a fissare un appuntamento con lui". Innaurato non si è lasciato perdere l'occasione e ha ricordato al primo cittadino il rapporto sempre difficoltoso. 

"Solo parole"

"Il sindaco Allevi durante la consegna delle rose ha comunque ribattuto di essere attento alle richieste della comunità Lgbt - ha aggiunto -. Solo a parole. Noi siamo un'associazione che a nostre sperse ha deciso di aprire un centro anti violenza all'interno della Cgil, mentre la sua Giunta ha azzerato i finanziamenti al Cadom (Centro aiuto donne maltrattate). Tutti hanno riconosciuto la comunità Lgbt. Solo nel Ventennio fascista non è stata riconosciuta". Infine una stoccata all'assessore Federico Arena che l'anno scorso, prima della guerra, era andato in visita a Mosca. "Aveva lodato quel regime dove però gli appartenenti della comunità Lgbt finiscono in carcere anche se postano la foto della bandiera arcobaleno". 

Il 4 giugno il Pride: le novità

Intanto Innaurato si sta preparando al grande Brianza Pride che si svolgerà il 4 giugno a Monza. Ufficializzato il percorso, diverso rispetto a quello iniziale: partenza alle 16 da piazza Castello (davanti al teatro Binario 7). La parata si snoderà per le vie del centro passando per via Manzoni, via Appiani e piazza Citterio, per concludere l'evento finaleai Boschetti Reali. L'organizzazione chiede a chi parteciperà di portare borraccia e telo da Pic nic dato che la seconda parte del pride avverrà all'ombra dei tigli. "Oscar Innaurato e Andreina Fumagalli - si legge nella nota del Pride - che sono tra  gli organizzatori del Pride, dichiarano che nonostante siano candidati alle elezioni amministrative di Monza non utilizzeranno e non faranno utilizzare il palco della manifestazione per la campagna elettorale, perché il Brianza Pride è un luogo tematico e non partitico". 

Si parla di

Video popolari

Blitz floreale: la comunità Lgbt consegna un mazzo di rose ad Allevi

MonzaToday è in caricamento