Il benessere visivo a scuola

Con Oxo City Team

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Arriva - anche nelle scuole primarie di Monza - il progetto dei centri ottici OXO "Uniti per la vista" per sensibilizzare grande e piccini al benessere visivo. Ci sono, infatti, segnali inequivocabili che permettono di capire se ci sono disturbi visivi e se sia necessario, quindi, sottoporre il bambino ad una visita oculistica: stare troppo curvo sul banco, chiudere un occhio per leggere, mettere il quaderno in obliquo, tenere la penna con una forza eccessiva, sbattere frequentemente le palpebre, avvicinare gli oggetti al volto per osservarli o accusare frequenti mal di testa possono denotare una problematica (che può essere più o meno seria) legata alla vista.

Stare troppo curvo sul banco, chiudere un occhio per leggere, mettere il quaderno in obliquo, tenere la penna con una forza eccessiva, sbattere frequentemente le palpebre, avvicinare gli oggetti al volto per osservarli o accusare frequenti mal di testa possono denotare una problematica (che può essere più o meno seria) legata alla vista.

"Siamo convinti - spiega Luca Sangalli - che promuovere il benessere visivo sul territorio, a partire da quello dei bambini, non possa avvenire senza il coinvolgimento diretto di Ottici Optometristi OXO, Oftalmologi, Pediatri, di zona oltre a quello delle Scuole Primarie, dei docenti e delle famiglie. Per questo motivo, abbiamo promosso OXO City Team - Uniti per la vista, un progetto ad ampio respiro che si articola in una serie di attività didattiche per rendere i bambini più consapevoli circa il funzionamento dell'occhio e delle principali norme d'igiene e benessere visivo e che coinvolgerà - a vari livelli - tutti quegli attori che possono contribuire a diffondere una cultura del benessere visivo e della prevenzione".

Il Progetto. Tutte le attività di sensibilizzazione si concretizzeranno in un progetto educational rivolto alle Scuole Primarie di tutto il territorio nazionale. Protagonista assoluta è la Pupillo Family che nel mondo fantasioso dell'OXO City Team si confronta quotidianamente con un team di professionisti nel quale ognuno gioca un ruolo importante sui temi della salute, della prevenzione e del benessere visivo. Tutti "uniti per la vista" condurranno gli studenti lungo un percorso educational che offrirà stimoli per la didattica in classe e la possibilità di partecipare a un contest creativo, che potrebbe consentire alle scuole partecipanti di ricevere, da parte di OXO, supporti didattici importanti: a tutti i bambini verrà chiesto, infatti, di creare i personaggi che potranno diventare i nuovi protagonisti del mondo Oxo City Team, oltre a diventare un simpatico gioco che sarà distribuito gratuitamente in tutti gli istituti e in tutti i centri ottici OXO.

Aderire al progetto è semplice: basta disegnare un personaggio, dargli un nome e assegnargli capacità e poteri di educazione. I disegni - che dovranno essere inviati entro e non oltre il 11 aprile 2014 - ritenuti più interessanti da una Giuria qualificata saranno utilizzati anche per la realizzazione del gioco "Colpo

d'Occhio", che sarà distribuito gratuitamente in tutti gli istituti e in tutti i negozi degli Ottici Optometristi OXO.

L'impegno di OXO a favore della collettività, però, è ancora più concreto: tra i 12 elaborati finalisti la giuria designerà 3 opere vincitrici che verranno premiate ognuna con una postazione audiovisiva composta da Videoproiettore Full HD e Lettore Blu-Ray.

Inoltre saranno attribuite 16 menzioni onorevoli territoriali, scelte liberamente dal Consorzio Optocoop Italia - OXO, tra le scuole partecipanti che verranno gratificate con un attestato e un PC portatile, funzionale per la didattica.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento