Come e perché usare la fecola di patate in cucina

Non solo è un ottimo ingrediente per torte, muffin & co: la fecola di patate è moltissime proprietà. Scopriamole tutte

Foto di Shutterbug75 da Pixabay

Anche se poco conosciuta, la fecola di patate è sempre più presente nelle nostre cucine.

Questo amido inodore è infatti facilmente inseribile nelle ricette, insieme o in sostituzione delle comuni farine bianche. E, sebbene si presti molto a preparazioni dolci e lievitate, si può utilizzare in tantissimi altri modi.

Ricavati dalla lavorazione dei tuberi, i granuli della fecola di patate vengono estratti dalla lavorazione delle patate, essiccati e trasformati poi in una polvere molto sottile. Una delle sue principali caratteristiche è infatti la capacità di assorbire i liquidi, che ne fa un ottimo addensante.

Molto utilizzata in pasticceria, la fecola di patate è ottima anche nelle ricette di chi soffre di celiachia in quanto, oltre a non contenere grassi, è completamente priva di glutine.   

Ma quali sono i suoi benefici?

  • Grazie alla presenza di uno zucchero chiamato amilopectina, capace di richiamare acqua nel lume intestinale, la fecola è un ottimo aiuto contro la stitichezza

  • L’amido contenuto nella fecola possiede proprietà molto simili a quelle delle fibre, e per questo favorisce la regolarità intestinale

  • Composto in gran parte da zuccheri semplici, l’amido della fecola velocizza l’innalzamento della glicemia permettendo un veloce recupero fisico dopo grandi sforzi. Per questo motivo è un grande alleato di chi pratica sport. 

  • Svolgendo un’azione lenitiva sulla pelle, aiuta in caso di rossori o irritazioni. Inoltre, facilitando la regolare produzione di sebo, è ottima per chi soffre di pelle grassa. 

Ecco quindi come impiegarla al meglio in cucina. La fecola di patate viene utilizzata soprattutto nella preparazione di dolci, in quanto la sua consistenza spumosa aiuta a renderli più soffici. Parliamo più che altro di muffin, plumcake e ciambelloni, sebbene risulti essere ottima anche per la preparazione del pan di Spagna. Interessante sapere poi che, di recente, la fecola ha cominciato ad essere preferita alla farina bianca nella preparazione della crema pasticcera. 

Ottima sostituta delle uova (la stessa capacità addensante dell’uovo la si può ottenere con due cucchiai di fecola di patate), mescolata a temperatura ambiente è un perfetto addensante anche per vellutate e zuppe. Senza contare che, grazie ad una consistenza più leggera rispetto a quella della farina di frumento, sa rendere più veloce il processo di lievitazione degli impasti, sia dolci che salati.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Validità e regole per il bonus vacanze 2021

  • La Brianza veste Chiara Ferragni: i maglioni a righe sono di una azienda brianzola

  • La discoteca che diventa centro per la vaccinazione di massa e gli altri hub in Brianza

  • Monza e la Lombardia in zona arancione, le regole per andare a casa di amici e parenti

  • Tommy si spegne in poche ore: al via una raccolta fondi per il Comitato Verga

  • Non lo vedono uscire da giorni e danno l'allarme, pensionato trovato senza vita in casa

Torna su
MonzaToday è in caricamento