Come non danneggiare gli occhi se passi molto tempo davanti allo schermo

Computer, smartphone, tv: schermi e display sono (molto) presenti nella nostra vita. Ma come si evitano i problemi agli occhi?

Designed by suksao / Freepik

Da quando l’emergenza Coronavirus ci costringe in casa, le ore passate davanti ai display o ai monitor sono notevolmente aumentate. Soprattutto per chi esercita lo smart working o lo smart learning. Un'esposizione agli schermi troppo prolungata, e senza prestare le dovute attenzioni, potrebbe però recare danno ai nostri occhi. E dare origine a disturbi legati alla vista quali: lacrimazione (scarsa o eccessiva), arrossamento, prurito, e irritazione

Clinica Baviera (Istituto Oftalmico Europeo con sedi italiane nelle città di Milano, Torino, Varese e Bologna) ha promosso una recente ricerca svolta dal centro Human Highway. Prendendo in esame un campione di circa 40 milioni di italiani dai 15 anni in su, che navigano in rete con una certa regolarità, è emerso che - superate le 12 ore di esposizione ai monitor - le probabilità di avere disturbi agli occhi aumentano.

In merito, ecco che diventa doveroso conoscere i comportamenti da tenere durante la permanenza davanti a monitor e display. Accortezze, queste, volte ad evitare o ridurre al minimo la possibilità di incorrere in disturbi agli occhi

La prima cosa a cui dobbiamo prestare attenzione è la distanza tenuta tra noi e il monitor, distanza che varia a seconda del device utilizzato:

  • monitor PC: distanza consigliata 52 cm
  • display tablet: distanza consigliata 41 cm
  • televisori da 30” in su: distanza consigliata circa 240 cm  
  • televisori piccoli: distanza consigliata 1 metro
  • display smartphone: distanza consigliata 27 cm

Un altro fattore da tenere in considerazione per il bene dei nostri occhi è la luminosità. 

È infatti importante impostare la regolazione corretta su PC, smartphone, e tablet. Per quanto riguarda la TV, oltre alla regolazione dello schermo, si consiglia di non guardarla in una stanza completamente buia, bensì in un ambiente luminoso. 

Semplici comportamenti, per evitare di dover ricorrere all'oculista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Brugherio, troppi clienti dentro il negozio nel centro commerciale: multa e attività chiusa

Torna su
MonzaToday è in caricamento