Maestra violenta arrestata, un papà: "Mia figlia non voleva più andare all'asilo: aveva paura"

 

"Mia figlia non voleva più andare all'asilo". E ancora: "Aveva paura".

Con queste parole un papà, intervistato ai microfoni della trasmissione "Mattino Cinque", ha raccontato l'incubo vissuto dalla figlia che ogni giorno, in classe, era costretta a subire insieme ai compagni, tutti bambini tra i quattro e i cinque anni, maltrattamenti.

Minacce, insulti, strattoni, schiaffi e un clima di terrore e un rigido silenzio imposto con metodi non educativi. A documentare che cosa succedeva nella classe della scuola materna di Varedo dove la donna, quarantacinque anni, insegnava, sono state le immagini riprese da una telecamera nascosta dai carabinieri che hanno avviato le indagini in seguito alla denuncia del dirigente scolastico che aveva ricevuto diverse segnalazioni su comportamenti anomali da parte dei genitori.

In meno di tre settimane sono stati documentati oltre cento casi di maltrattamenti e la donna è stata sottoposta agli arresti domiciliari per maltrattamenti su minori. Al momento dell'arresto ha anche insultato e aggredito i militari. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
MonzaToday è in caricamento