Sistemi di assistenza alla guida: l'obbligo scatterà nel 2022

A partire dal 2022, tutti i veicoli commercializzati nell'UE dovranno montare i sistemi di assistenza alla guida: ecco in cosa consistono

Designed by azerbaijan_stockers / Freepik

Dal 2022 i veicoli saranno più sicuri grazie all’obbligo dei sistemi di assistenza alla guida.

Previsto dal regolamento del Consiglio Economia e Finanza dell’Unione Europea, tale obbligo ha l’obiettivo di dimezzare il numero di vittime da incidenti stradali tra il 2020 e il 2030. In sostanza, i veicoli (auto, furgoni, camion e autobus) che verranno commercializzati nell’Unione Europea a partire dal 2022 - oltre a rispettare i target di riduzione delle emissioni - dovranno essere dotati di sistemi di assistenza alla guida avanzati chiamati ADAS (Advance Driver Assistance System). Ultimi dati alla mano, oggi le auto in circolazione in Europa dotate di ADAS sono circa il 5%, una percentuale che - secondo le stime - dovrà raggiungere il 60% entro dieci anni. 

Tra i sistemi di assistenza alla guida obbligatori dal 2022 ci sono il Lane Departure Warning (sistema di mantenimento della corsia di marcia), l’Automatic Emergency Brake (frenata automatica di emergenza) e, per i mezzi pesanti, i sistemi di rilevamento automatico di pedoni e ciclisti. Autocarri e autobus dovranno inoltre rispettare i nuovi requisiti di progettazione e costruzione dei mezzi, che mirano a ridurre in maniera importante la presenza di angoli ciechi. 

Tutte le categorie di veicoli dovranno inoltre montare il sistema di adattamento intelligente della velocità e dovranno avere la predisposizione per l’installazione dei sistemi di rilevamento dell'alcol e d'avviso della disattenzione o della stanchezza del conducente, oltre ad avere segnalatori di arresto d'emergenza, rilevamento di retromarcia, registratori dei dati d'evento e sensori di controllo della pressione degli pneumatici. 

Una stima degli esperti darebbe il mercato degli ADAS in crescita del 70% entro il 2025, passando dai 2,18 miliardi di euro attuali a circa 3,71 miliardi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Lazzate, uomo trovato cadavere in via Enrico Fermi: indagano i carabinieri

  • Tumore al pancreas in stadio avanzato: operazione "unica" all'ospedale di Vimercate per una donna

  • Le meraviglie di Monza celebrate in televisione, in città le riprese della Rai

  • Trovato morto a 47 anni Alessandro Catone, il "Porco schifo" di YouTube

  • "Aiuto la mamma è in pericolo", bimbo di tre anni chiama i vicini e salva madre

  • Il maltempo fa paura a Monza: prevista acqua a secchiate e grandine

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento