Il killer del tallio è "affetto da un disturbo delirante, incapace di intendere e volere"

Adesso il Tribunale brianzolo dovrà quindi decidere se processare Mattia Del Zotto o meno

Del Zotto

Mattia Del Zotto sarebbe "affetto da un disturbo delirante, totalmente incapace di intendere e volere al momento dei fatti perché affetto da vizio totale di mente". 

A descrivere così Del Zotto - ormai noto come il killer del tallio - è il perito incaricato dal Tribunale di Monza. Il 27enne di Nova Milanese (Monza) è accusato di aver avvelenato con solfato di tallio nove suoi familiari, uccidendone tre. I fatti sono avvenuti a fine estate 2017.

Del Zotto: "Li ho uccisi perché impuri"

La perizia, a differenza di quella dello specialista incaricato dalla Procura di Monza che lo aveva definito parzialmente incapace di intendere e volere, lo definisce un soggetto "socialmente pericoloso, che necessita di trattamenti intensivi di durata indefinita in una struttura psichiatrica giudiziaria", seppur "capace di partecipare al processo".

L'avvellenamento: ecco come li ha uccisi

Adesso il Tribunale brianzolo dovrà quindi decidere se processare Mattia Del Zotto o meno. "Non ho ancora parlato con i miei assistiti", ha dichiarato l'avvocato di parte civile Stefania Bramati, "ma non abbiamo nominato un consulente di parte, affidandoci a quanto detto dal Ctu".

Potrebbe interessarti

  • Dove dormire in una casa sull’albero, a meno di due ore da Monza

  • La scopa elettrica senza fili conviene per davvero?

  • Il colore di capelli più cool dell’estate? È l’Icy White

  • Fuga da Monza: in mountain-bike da Paderno al traghetto di Leonardo

I più letti della settimana

  • Grosso incendio alla stazione di Monza: fumo in tutta la zona

  • Incidente mortale a Seveso: muore ragazzo di 18 anni

  • Incidenti, violento schianto auto-moto: gravi un 17enne e una 13enne

  • Ubriaco fradicio mentre lavora, provoca 3 incidenti e poi scappa

  • Pauroso incidente in tangenziale Est: donna infilzata, gravissima

  • Chiude i cani al buio nel box e parte per le ferie: liberati da Enpa e polizia locale

Torna su
MonzaToday è in caricamento