Indossò la divisa delle SS e pubblicò un selfie sui social: comandante dei vigili a processo

Il comandante dei ghisa di Biassono sarà processato con l'accusa di apologia di fascismo

Piacentini con la divisa delle Ss

A processo con l'accusa di apologia di fascismo. Il comandante della polizia locale di Biassono, Giorgio Piacentini, è stato rinviato a giudizio dal tribunale di Monza dopo che, nel gennaio 2017, pubblicò sul suo profilo facebook una sua foto con la divisa delle Ss, le Schutz-staffeln”, le “squadre di protezione” di memoria nazista. La prima udienza del processo è stata fissata per il 7 febbraio 2019.

La spiegazione della foto e la cancellazione

A chi gli chiedeva se quella fosse diventata la nuova divisa di servizio Piacentini aveva risposto: "Basterebbe una compagnia di queste per sistemare alcune cose”, con l’aggiunta: "Adesso la propongo al sindaco". Lo scatto era diventato virale e dopo poco più di 24 ore il comandante la rimosse dalla sua pagina Facebook. Il comandante era stato temporaneamente degradato ad agente e a gennaio 2018 è stato reintegrato dall'amministrazione comunale nelle sue mansioni di comandante.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • solo il vigile poteva fare...

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Minacciava e perseguitava la ex: arrestato marito violento

  • Attualità

    Eclissi totale di luna lunedì: orari e i consigli per vederla bene a Monza

  • Cronaca

    Funerali del tassista morto sulla Milano-Meda: sabato 19 gennaio l'addio

  • Eventi

    Flash mob 'Un bacio contro l'omofobia': l'iniziativa contro le discriminazioni

I più letti della settimana

  • Critica il Caffè Zucchi di Monza su Google, il gestore: "Non tollero i culattoni, froci e simili"

  • Incidente sull'A4, schianto fra tre camion: autostrada chiusa e traffico in tilt

  • Macchine vendute e mai consegnate, società fallita: arrestati i titolari di Antonini auto

  • Follia a bordo del treno, passeggero devasta un finestrino: convoglio fermo e circolazione in tilt

  • Lo fermano per strada e gli "regalano" la frutta, ma è una truffa: ecco come funziona

  • Scopre che lei in realtà è una trans, scoppia la furibonda lite in piazza: espulsa dall'Italia

Torna su
MonzaToday è in caricamento