No degli ambientalisti ad altro consumo di suolo in Brianza

"Preservare dal progetto Gigante le aree agricole di Villasanta"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Il coordinamento ambientalista Osservatorio PTCP della provincia monzese esprime con un comunicato le sue valutazioni e le sue opinioni sulla notizia che il Gigante vorrebbe realizzare una struttura produttiva su terreni di Arcore e sulle aree agricole di Villasanta.

No a ulteriore consumo di suolo:

mantenere le Aree Agricole Strategiche a Villasanta

Era il 2010.

"Apprendiamo dalla stampa che la Società Rialto S.r.L avrebbe richiesto all'amministrazione comunale di Arcore l'autorizzazione alla costruzione di un nuovo centro outlet su un vasto terreno di sua proprietà al confine tra Arcore e Villasanta. Secondo i dati riportati dalla stampa locale si tratterebbe di una struttura commerciale di ben 26.500 metri quadrati che andrebbe a ricoprire di cemento buona parte dei 35 mila metri quadrati del terreno in questione".

Sul progetto esprimemmo immediatamente la nostra contrarietà. "La costruzione dell'outlet si inserirebbe in un'area già densamente abitata portando ad un incremento del traffico e dell'inquinamento già oggi poco sostenibili. Il commercio locale affronta oggi una crisi strutturale molto pesante. L'apertura di nuovi outlet e centri commerciali potrebbe rappresentare il colpo di grazia per tanti piccoli commercianti arcoresi e dei paesi vicini, davvero si vuole questo? Ricordiamo inoltre che i negozi di vicinato sono fondamentali per il mantenimento di un tessuto urbano vivo e sano, a misura d'uomo."

Il progetto outlet fu sospeso, anche perché l'amministrazione di Villasanta non acconsentì alle richieste e anzi fece inserire i terreni negli Ambiti Agricoli Strategici del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (PTCP) di Monza e Brianza.

Siamo nel 2015

Apprendiamo dalla stampa: "Un grande centro di produzione per la merce a marchio Il Gigante, uffici e 300 nuovi posti di lavoro. È questo il progetto che la società Rialto, madre del centro commerciale di Villasanta, si propone di realizzare e il suolo su cui dovrebbe sorgere è arcorese. Si parla dell'area già di proprietà del privato che si trova sotto il cavalcavia della Sp 45,in prossimità del quadrifoglio viabilistico del Gigante.

I vertici della Rialto hanno incontrato sia l'amministrazione comunale di Arcore che quella di Villasanta.

A Villasanta, per ora, il Pgt parla chiaro, l'area è agricola, ma approfondimenti non sono esclusi".

Sembrerebbe dunque che la società Rialto S.r.L sia tornata al progetto originario di sito produttivo.

Edificare solo su aree dismesse e senza consumare altro terreno verde o agricolo.

Riteniamo non sia accettabile la proposta di derubricare dalle Aree Agricole Strategiche la porzione delimitata nel comune di Villasanta, inserita nel 2010 nel Ptcp di Monza e Brianza su espressa richiesta dell'amministrazione comunale di Villasanta. La salvaguardia dei pochi terreni agricoli rimasti in Monza e Brianza è stata una prerogativa essenziale per la stesura del PTCP provinciale strumento urbanistico che pur contenendo alcuni aspetti carenti che ci auguriamo siano migliorati quanto prima, abbiamo ritenuto comunque essere un passo avanti per un riequilibrio territoriale nell'ambito della provincia più urbanizzata d'Italia.

In coerenza con quanto espresso dal Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale di MB, chiediamo alla Provincia di Monza e Brianza, o Area Vasta di Monza e Brianza e al Comune di Villasanta di non acconsentire alle richieste per il cambio di destinazione d'uso dell'area agricola strategica di Villasanta e al contrario di assumere un ruolo chiaro e netto e rilanciare nelle ulteriori trattative, come unica soluzione praticabile, l'individuazione di altra collocazione negli innumerevoli siti produttivi dismessi presenti in provincia e in particolare ad Arcore e Villasanta.

Monza 09-02-015

Coordinamento Osservatorio Ptcp Monza e Brianza

Torna su
MonzaToday è in caricamento