menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mascherina obbligatoria per uscire: 250mila distribuite gratis a Monza e Brianza

Regione Lombardia attraverso la Protezione Civile da domani distribuirà tre milioni e trecentomila mascherine (250mila in Brianza) attraverso farmacie, negozi, posta e banca

Da domenica 5 aprile, con l'entrata in vigore della nuova ordinanza regionale, in Lombardia è obbligatorio uscire di casa con mascherina o con sciarpa e foulard per coprire naso e bocca ed evitare la diffusione del contagio. Regione Lombardia ha annunciato che da lunedì su tutto il territorio verranno distribuite tre milioni e trecentomila mascherine. I dispositivi verranno ceduti gratuitamente. Si tratta di un primo approvigionamento, come ha spiegato domenica pomeriggio lo stesso assessore alla Protezione Civile Pietro Foroni, a cui faranno seguito altre partite in base all'arrivo del materiale.

"La Protezione civile si è subito attivata per offrire un aiuto per quelle persone che sono in difficoltà a reperire le mascherine o impossibilitati a muoversi. Abbiamo messo a punto un piano operativo per una iniziale e capillare distribuzione di mascherine a livello territoriale" ha spiegato Foroni. 

Trecentomila mascherine, attraverso un accordo con Federfarma e i propri grossisti, saranno consegnate alle farmacie sul territorio e qui potranno essere distribuite gratuitamente a chi ne ha bisogno o ne è sprovvisto. "L'auspicio è che grazie alla conoscenza della propria utenza possa essere la stessa farmacia a individuare i soggetti più bisognosi e fragili".

La fornitura delle altre mascherine invece è stata distribuita territorialmente nelle diverse province. A Monza e Brianza sono state destinate 250mila mascherine che grazie alla rete di volontari e della Protezione Civile verranno distribuite fuori dai negozi di alimentari, all'ingresso dei supermercati, in posta, in banca o nelle edicole. La distribuzione sarà completamente gratuita.

"Non è un gadget da ritirare" ha messo in guardia lo stesso assessori Foroni, esortando i lombardi al senso di responsabilità per fare in modo che le dotazioni raggiungano veramente i soggetti bisognosi e fragili e non chi già ne è fornito o può reperirle in maniera alternativa.

mascherine screen-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento