Sabato, 25 Settembre 2021
Coronavirus

"Sono vaccinato, ma ogni settimana spendo 100 euro in tamponi per andare a trovare mio papà"

Lo sfogo di un lettore. Il padre è disabile ed è ricoverato in ospedale. Ma anche se munito di green pass deve sottoporsi ogni due giorni al tampone

“Sono vaccinato con la doppia dose, ho il green pass, ma per andare a trovare in ospedale mio papà che è invalido devo fare anche il tampone. Ogni settimana sborso circa 100 euro per poterlo andare a trovare”.

Un’uscita importante per il budget familiare quella che deve sostenere il monzese per far visita al padre ricoverato in un ospedale brianzolo.

Per mio padre quelle visite sono indispensabili

“Fortunatamente è una spesa che mi posso permettere, ma non tutti sono nella mia situazione - racconta a MonzaToday -. Mio papà è invalido e non riesce a comunicare con il telefono, tanto meno con le video chiamate. Per lui, e per me, le visite quotidiane sono fondamentali. Quei venti minuti in cui possiamo stare insieme, parlare, raccontarci la giornata, e capire realmente come sta sono indispensabili”.

Ma per entrare in ospedale è necessario avere anche l'esito del tampone negativo, malgrado il nostro lettore sia stato vaccinato e sia munito di green pass. “Essendo care giver del mio papà mi sono vaccinato appena ho potuto - prosegue -. Lui è una persona fragile e non ho esitato a sottopormi al vaccino, anche per tutelarlo. Ma a quanto pare, oggi non basta più”.

Poi, improvvisamente, il ricovero in ospedale e per il figlio andare a far visita tutti i giorni al papà è diventata una spesa che, precisa "affronto senza problemi, ma per altre persone non nella mia condizione diventerebbe insostenibile".

"Ogni tampone costa 30 euro e va prenotato"

"È un impegno non solo dal punto di vista economico - spiega -. Un tampone in farmacia costa circa 30 euro. Ma il tampone va prenotato, e a me serve ogni 2-3 giorni. In questo periodo poi, con le partenze per le vacanze, tutti vogliono andare a fare il tampone in farmacia. A breve molte farmacie chiuderanno per ferie e sarà un'ulteriore impresa. Nei centri privati il prezzo del tampone lievita. Comunque almeno tre volte alla settimana devo perdere mezza mattinata in farmacia, e poi il pomeriggio chiedere il permesso al lavoro per andare a trovare mio papà”.

"Servirebbero punti tampone gratuiti in ospedale"

Il monzese non demonizza il fatto di doversi sottoporre al tampone per l’ingresso in ospedale, malgrado sia stato già vaccinato. Ma critica l’organizzazione. “Come i dipendenti degli ospedali vengono monitorati costantemente si potrebbero allestire punti tampone gratuiti agli ingressi dei nosocomi anche per i parenti che devono andare a fare visita al congiunto. Intanto può andare al massimo un parente per malato. All'ingresso mi forniscono mascherina e tuta: mancherebbe solo il tampone”, conclude.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sono vaccinato, ma ogni settimana spendo 100 euro in tamponi per andare a trovare mio papà"

MonzaToday è in caricamento