Come pulire il proprio condizionatore

Tutto ciò che occorre sapere per riuscire a pulire al meglio il proprio condizionatore, disinfettandolo a fondo per migliorare la qualità dell’aria in circolo

L’avvicinarsi dell’estate comporta un uso sempre più frequente dei condizionatori, in grado di regalare tra le mura domestiche quel refrigerio tanto agognato. Pochi pulsanti per riuscire a regolare la temperatura, raggiungendo l’esatto livello desiderato. Il suo corretto funzionamento dipende però anche dalla sua regolare pulizia, che consente inoltre di tenere bassi i costi in bolletta.

Quando pulire il condizionatore

È possibile operare una corretta pulizia del proprio condizionatore completamente in fai da te. È necessario provvedere a svolgere quest’operazione almeno due volte l’anno. Il primo passo lo si compie in primavera, anticipando il grande caldo estivo e dunque un maggio utilizzo del mezzo. Il secondo invece a ottobre, quando verrà soppiantato dai termosifoni.

Il corretto funzionamento del condizionatore consente minori sprechi energetici e dunque costi inferiori. Al tempo stesso garantisce aria pulita, tutelando noi e gli eventuali bambini in giro per casa. Un filtro ben pulito contiene la proliferazione di batteri e polveri, particolarmente dannosi per la salute e fastidiosi per chi soffre di allergie.

Come pulire il condizionatore

Per prima cosa sarà necessario staccare la presa dell’alimentazione elettrica. Meglio non rischiare durante la pulizia. Il pericolo scossa è dietro l’angolo. Si dovrà poi rimuovere la copertura esterna dell’apparecchio, passando alla pulizia vera e prova, liberandosi della polvere presente. Utilizzare l’aspirapolvere potrebbe garantire un risultato efficace in tempi rapidi. Una volta completata questa fase, si potrà pulire ogni piccola insenatura con un panno in microfibra, armati di germicida e sgrassatore. Qualora si volesse optare per dei prodotti naturali, l’aceto farà al caso vostro.

Un condizionatore composto da carboni attivi richiede la rimozione di quelli esauriti e il lavaggio in acqua tiepida di quelli ancora funzionanti. Un filtro normale dovrà invece essere rimosso con attenzione, pulito con cura, facendo attenzione a non romperlo, e lavato in un composto di acqua tiepida e sapone neutro. Sarebbe bene sgrassarlo con appositi prodotti, dopo averlo pulito. Per le bocchette invece, parte esterna del condizionatore, basterà ripulirne con un panno, rimuovendo lo sporco evidente.

Pulire un condizionatore a Monza

Questo processo di pulizia è alquanto semplice, anche se richiede particolare cura, non dovendo danneggiare i componenti interni. Ecco dov’è possibile acquistare i prodotti per la casa, a Monza, per procedere in fai da te con questa operazione.

Risparmio Casa – Via Gerolamo Borgazzi, 187

Bernardi Domenico SAS – Via Giacomo Brodolini, 4

Pulitecnica - Via Azzone Visconti, 35

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’infallibile trucco per mettere le lucine sull’albero di Natale

  • Tutti i consigli per spurgare correttamente i termosifoni

  • Bucato d’inverno: come far asciugare i nostri capi

  • Tutti i trucchi per pulire il proprio materasso

Torna su
MonzaToday è in caricamento