Vittime del dovere: "Speziale innocente? Allontanare i violenti dai club"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

L'Associazione Vittime Del Dovere, si esprime in merito al gesto del calciatore di serie D del Nuova Cosenza che, segnando un gol contro il Sambiase a Lamezia Terme, ha sventolato in pubblico una maglia con la scritta "Speziale è innocente". Antonino Speziale, insieme ad un altro ultrà, è stato condannato per l'omicidio preterintenzionale di Filippo Raciti, ispettore capo della Polizia di Stato. "Siamo profondamente turbati dal gesto del calciatore del Cosenza Pietro Arcidiacono, oltre che preoccupati per il messaggio che questa presa di posizione veicola al pubblico del calcio e ai giovani. Raciti è rimasto ucciso durante un violento scontro, uno di quei momenti provocati da frange violente di persone che, con il calcio e lo sport, non dovrebbero avere nulla a che fare. La violenza ingiustificata per cui un Ispettore di Polizia ha offerto la sua vita, ancora oggi rappresenta per le famiglie delle Vittime del Dovere una grande sconfitta sociale.

Apprezziamo la decisione del Cosenza Calcio di sospendere il calciatore, ma chiediamo anche alla Federazione di intervenire, sia direttamente con Arcidiacono sia per quanto concerne la redazione di nuovi regolamenti che stigmatizzino tali comportamenti. Il mondo dello sport così vicino ai ragazzi, così aperto ad un vasto pubblico, ha il dovere morale di trasmettere valori positivi. È necessario mettere in condizione tutte le società sportive di allontanare ultras e violenti dai club, definitivamente, così come pure punire severamente ogni atleta che scelga di giustificare le loro azioni. L’Associazione manifesta vicinanza e sostegno a Marisa Grasso ved. Raciti e ai suoi figli in questo
momento in cui si rinnova in modo sconsiderato il loro grande dolore”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento