Concerto di Eleonora Bordonaro all’Astrolabio di Villasanta

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

VILLASANTA (MB) - Si chiude nel segno del folk, dei suoni, dei colori e degli umori della Sicilia la terza edizione di “Dancing On The Strings”, rassegna musicale senza limiti di genere nata per proporre progetti in cui i protagonisti principali sono stati gli strumenti a corda, ma che ha ospitato anche formazioni e artisti impegnati in progetti con una forte componente originale e innovativa. È questo, più che mai, il caso di Eleonora Bordonaro, straordinaria cantastorie in arrivo da Paternò (Catania), che si esibirà venerdì 16 novembre al Cineteatro Astrolabio di Villasanta (inizio live ore 21.30; ingresso 8-10 euro): in scaletta l’album di esordio “Cuttuni e lamé - Trame streuse di una canta storie”, uscito nell’ottobre del 2017 e realizzato insieme al polistrumentista e compositore Puccio Castrogiovanni, con la collaborazione di alcuni dei musicisti siciliani più rappresentativi (da Alfio Antico allo storico gruppo dei Lautari, dal talento jazz del pianista Seby Burgio e del chitarrista Denis Marino a Mario Incudine). Interprete dalla vocalità duttile ed intensa, Eleonora Bordonaro canta in italiano, siciliano, portoghese, inglese, spagnolo e gallo-italico e, nel corso della sua carriera, ha collaborato con alcune importanti formazioni tra le quali l’Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium Parco della Musica di Roma diretta da Ambrogio Sparagna. Impegnata a sperimentare le molteplici possibilità espressive della voce, Eleonora ricerca e interpreta canti siciliani di tradizione orale, dalla poesia popolare a quella dei cantastorie, dal repertorio contadino a quello sacro, con particolare attenzione al racconto del mondo femminile. “Cuttuni e lamé - Trame streuse di una canta storie” è un autentico lavoro di ricerca musicale e culturale, in cui si mescolano il nuovo e l’antico, la Sicilia e le donne, l’ironia e la leggerezza, la spiritualità, la determinazione e la furbizia in un racconto musicale che incrocia i cantastorie, la melodia e i suoni contemporanei. Il suono antico della lingua siciliana e del marranzano ci conducono, attraverso una selezione di brani originali e poesie popolari, a comporre il mosaico dell’universo femminile. Il linguaggio utilizzato è ricco di storia e suggestioni: è ricercato, sfrontato e raffinatissimo e include un omaggio al misterioso gallo-italico di San Fratello: si tratta del Lombardo di Sicilia, fusione di lombardo, piemontese, ligure e provenzale, dialetti del Nord che, uniti, risuonano ancora in Sicilia a più di mille anni dall’arrivo nell’isola dei primi coloni al tempo dei Normanni. La voce di Eleonora Bordonaro, accompagnata da mandolino, fisarmonica, marranzani, chitarre, tamburi e fiati, si snoda attraverso i brani come i quadri di una cantastorie che riempie il suono di sfumature popolari, blues, manouche, latine e di mille trame originali, antiche, streuse: «Streuse vuol dire bizzarre, originali - afferma Eleonora Bordonaro, che a Villasanta si esibirà insieme a Puccio Castrogiovanni (marranzano, mandolino, percussioni) e Raffaele Brancati (clarinetti, sassofono) - Mi definisco canta storie perché vengo da Paternò, che in Sicilia è il paese dei cantastorie, quelli che, con la chitarra e il cartellone, andavano in giro per le piazze e il tetto dell’auto era il loro palco». Giunta quest’anno alla terza edizione, Dancing On The Strings è stata ideata e prodotta da AH-UM (con la direzione artistica di Antonio Ribatti) e CONTROLUCE, con la collaborazione del Comune di Villasanta e il contributo di Fondazione Cariplo. Nel corso di questa stagione, spaziando tra jazz, classica e suoni contemporanei, sul palco del Cineteatro Astrolabio si sono alternati la Flight Band, Felice Clemente, Massimo Giuntoli, Eloisa Manera, il coro Vox Populi, il Sidewalk Cat 5tet, il Trio Bobo e la pianista Zala Kravos, mentre negli anni passati si sono esibiti artisti del calibro di Anja Lechner, Rita Marcotulli, Bebo Ferra, Paolino Dalla Porta, Marco Massa, Greg Lamy, Gautier Laurent, Jean-Marc Robin, Roberto Cecchetto, Phil Mer, Andrea Lombardini, Marco Corrao, Giuseppe Milici, Antonio Zambrini, Jesper Bodilsen e Andrea Marcelli. DANCING ON THE STRINGS - TERZA EDIZIONE - IL PROGRAMMA Da giovedì 25 ottobre a venerdì 16 novembre GIOVEDÌ 25 OTTOBRE «THE SPIRIT OF OLIVER»: FLIGHT BAND PROJECT con FELICE CLEMENTE VENERDÌ 26 OTTOBRE «HOBO + VOX POPULI»: MASSIMO GIUNTOLI/ELOISA MANERA GIOVEDÌ 8 NOVEMBRE «UNFIT»: SIDEWALK CAT 5TET VENERDÌ 9 NOVEMBRE «PEPPER GAMES»: TRIO BOBO GIOVEDÌ 15 NOVEMBRE «PIANO OVER CENTURIES»: ZALA KRAVOS VENERDÌ 16 NOVEMBRE «CUTTUNI E LAMÈ»: ELEONORA BORDONARO Dove: Cineteatro Astrolabio, via Mameli 8, 20852 Villasanta (Mb). Inizio concerti: ore 21.30. Tel: 0362328011; email: astrolabio.controluce@gmail.com Ingresso al concerto di venerdì 16 novembre: intero 10 euro; ridotto 8 euro.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento