rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Green Cavenago di Brianza

In Brianza l'orto verticale più grande d'Europa, l'inaugurazione a Cavenago

Planet Farm è nata da un'idea di due giovani: l'azienda ha sviluppato una tecnologia che permette di coltivare ortaggi in stabilimenti verticali, nel rispetto del pianeta

Un orto verticale per produrre insalate e germogli naturali, sostenibili e buoni. In Brianza. E puntare in alto.

E' stata inaugurata a Cavenago Planet Farm, la coltivazione verticale più grande d'Italia nata da un'idea di Luca Travaglini e Daniele Benatoff. L'inaugurazione dello stabilimento dell'azienda che ha sviluppato una tecnologia che permette di coltivare ortaggi in stabilimenti verticali, in assenza totale di pesticidi, nel massimo rispetto del pianeta e delle sue risorse, si è tenuta lunedì mattina. Presenti anche il Ministro delle Politiche Agricole, Stefano Patuanelli e il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana.

“La Lombardia è la Regione che più investe in ricerca e innovazione, non è un caso, dunque, che un progetto come quello di Planet Farm sia nato su questo territorio. Regione Lombardia si accinge ad approvare una legge sull’agricoltura urbana. Una legge che cercherà di rendere più semplice la realizzazione di iniziative di questo genere in grado di produrre cibo di qualità, nel rispetto dell’ambiente, dei meccanismi di mercato ma anche del bene del Pianeta. Insomma, una vera scommessa e una vera certezza per rispondere ai problemi del futuro”. La tecnologia della vertical farming che consente di risparmiare il 95% dell’acqua e il 90% del suolo rispetto a coltivazioni tradizionali, senza sostanze chimiche e diserbanti.

unnamed (53)-2

"Il paradosso dell’agricoltura moderna è nella necessità di produrre per un numero sempre più elevato di persone, mettendo al contempo al centro l’attenzione verso l’ambiente e verso metodi di produzione che consumino meno risorse naturali e impattino meno sul territorio. Questa esigenza non deve tradursi nella produzione di cibo sintetico" ha spiegato il ministro Patuelli in relazione alla visita in Brianza. "Planet Farm, l’azienda inaugurata oggi a Cavenago di Brianza, è una risposta alla soluzione di questo paradosso. Un modello che stravolge il paradigma e che può essere replicato. Un esempio di quanto sia necessario che il Governo sostenga le startup e le imprese agroalimentari in investimenti su innovazione e ricerca, con misure come Transizione 4.0 (e quindi Agricoltura 4.0) che ho fortemente voluto quando ero Ministro dello Sviluppo Economico e che in questa Legge di Bilancio verrà prorogata per un triennio".

E ora le insalate prodotte dalla start up brianzola si trovano anche sugli scaffali della grande distribuzione e la produzione di Planet Farm è finita anche nei piatti di chef stellati. Un piccolo impero "verde" che cresce sempre più e punta al cielo. In alto, sempre più in alto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Brianza l'orto verticale più grande d'Europa, l'inaugurazione a Cavenago

MonzaToday è in caricamento