social

Cucinare le castagne, i modi per farlo

Al forno, in padella o al microonde: tutti i trucchi per preparare le castagne appena raccolte

Lo scorso weekend ti sei regalato un pomeriggio nel bosco, a raccogliere le castagne, e ora ti stai chiedendo come cucinarle? Del resto, le castagne sono un alimento prezioso. Ricche di ferro, magnesio e potassio, povere di grassi e straordinaria fonte d'energia, possono essere fatte al forno, in padella o persino al microonde.

Ma come cucinare le castagne? Ecco i passaggi da seguire.

Lasciale ammorbidire nell’acqua

Perché vanno lasciate ammollo nell’acqua almeno per due ore? Prima di tutto perché quelle che vengono a galla non sono buone, e poi perché l'ammollo le prepara alla cottura ammorbidendole all’interno.

Incidile

Una volta asciugate, le castagne vanno incise sulle superficie con un taglio piccolo (se troppo grande rischiano di rompersi in due). Questo eviterà di farle scoppiare.

Cuocile come preferisci

Nel camino, al forno, in padella, bollite. Le castagne possono essere preparate in una discreta quantità di modi, a seconda del gusto. Quelle bollite sono l’ideale poi per le preparazioni successive come il Monte Bianco, mentre le classiche caldarroste sono le preferite anche dai bambini. In forno, è necessario metterle in una teglia senza sovrapporle e cuocerle a 220 - 230°C in forno statico o ventilato (abbassando però in questo caso la temperatura di 30°C). In padella versa del sale grosso (1 kg di sale per 1 kg di castagne), disponi le castagne e cuoci per mezz'ora col coperchio ricordandoti di girarle ogni tanto. Nel microonde, basta cuocerle per 5 minuti a 750-800 W.

Come sbucciarle facilmente

Qui entra in gioco il consiglio della nonna. Per sbucciarle facilmente bisogna lasciarle, dopo la cottura, per una decina di minuti all’interno di un panno umido, in modo che la pelle si ammorbidisca e si stacchi facilmente.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cucinare le castagne, i modi per farlo

MonzaToday è in caricamento