Un fumetto, sei eroi...e il riciclo!

È partito il concorso a premi del Conai "i fantastici 6". Realizzare un fumetto dove i protagonisti siano i materiali da riciclo: è questo l'obiettivo del concorso

© Niklas Bildhaue

Riciclare è importante per tantissimi motivi: si risparmiano tante risorse naturali e tanta energia necessaria per la produzione di materie prime. In questo modo gran parte dell’inquinamento atmosferico provocato dalle discariche e dagli inceneritori dove vanno tutti i materiali non differenziati verrebbe eliminato. Con un grandissimo guadagno non solo per l’ambiente, ma anche per i nostri portafogli, visto che le discariche e gli inceneritori hanno un costo. È fondamentale quindi sensibilizzare su questa tematica.
 

Lo sa benissimo il Conai, il Consorzio Nazionale Imballaggi, che si occupa del recupero e riciclo dei materiali da imballaggio e che ha organizzato, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca un concorso molto particolare: si tratta del concorso a premi “i fantastici 6”.

Ovviamente non si tratta dei noti super eroi della Marvel ma di altri tipi di “eroi” e cioè l’acciaio, l’alluminio, la carta, il legno, la plastica e il vetro. Vediamo meglio di cosa si tratta.
 

Possono partecipare tutti gli studenti delle Scuole Secondarie di primo grado e del Biennio delle Scuole Secondarie di secondo grado: il concorso prevede che, dopo aver seguito in aula un percorso formativo di educazione ambientale proposto dal Consorzio, tutti gli studenti che intendano partecipare dovranno realizzare un fumetto dedicato alla raccolta differenziata e al riciclo e che abbia come protagonisti i 6 materiali di imballaggio (acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro) gestiti da Conai.
 

Non si pongono limiti alla fantasia: gli studenti potranno utilizzare qualsiasi strumento riterranno utile per la realizzazione del lavoro (dalla semplice carta e matita, passando per le penne a inchiostro per arrivare alla computer grafica) e sviluppare qualsiasi idea gli venga in mente. Ad esempio si può partire raccontando una propria esperienza personale o anche prendere spunto dal progetto di educazione ambientale del Conai o infine sviluppando un tema originale e di fantasia.
 

Giudicherà gli elaborati una giuria, composta dai rappresentanti di CONAI, dei due Ministeri coinvolti e da un docente, che decreterà i vincitori entro il 30 aprile 2014.

In palio: un Kit L.I.M. per la classe prima classificata, un iPad per la seconda classificata e una postazione PC completa per la classe terza classificata.
 

Insomma, un concorso divertente e che, soprattutto, pone l’attenzione su una tematica davvero importante: il riciclo. Utilizzando il loro linguaggio e gli strumenti a loro più congeniali, i ragazzi in questo modo apprenderanno in modo semplice e diretto l’importanza del riuso di questi materiali.
 

Il concorso è già partito ma si fa ancora in tempo a partecipare: la scadenza, infatti, è prevista per il 28 marzo 2014. 

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
MonzaToday è in caricamento